cancro al seno

Cancro al seno, ricerca, un aiuto efficace dal tè oolong

Pubblicato il 15 Feb 2019 alle 8:44am

Il tè oolong è in grado di contrastare diverse forme di cancro al seno. Parola di esperti… Semplicemente, bloccando la crescita delle cellule tumorali e riducendo il rischio di sviluppare la malattia. (altro…)

Sviluppato farmaco in grado di bloccare la formazione di metastasi

Pubblicato il 21 Gen 2019 alle 6:00am

I ricercatori dell’Università di Basilea e dell’ospedale universitario della stessa città svizzera hanno sviluppato un farmaco in grado di bloccare la moltiplicazione del tumore, prevenendo così la formazione di metastasi, secondo quanto riportato dalla rivista scientifica Cell. (altro…)

Tumore al seno: Napoli, farmaco usato per l’osteoporosi in grado di aumentare la sopravvivenza

Pubblicato il 24 Ott 2018 alle 6:19am

Un farmaco usato per curare l’osteoporosi, che può essere abbinato al blocco della produzione degli estrogeni, sarebbe in grado di aumentare significativamente la sopravvivenza libera da malattia in donne in pre-menopausa, colpite da carcinoma mammario. (altro…)

Mammografia in 3D, più affidabile del 34% in più

Pubblicato il 23 Ott 2018 alle 10:17am

La mammografia in 3D permette di individuare oltre il 34% in più dei tumori rispetto all’esame tradizionale. A evidenziarlo è uno studio condotto in Svezia e apparso sull’autorevole rivista Lancet Oncology che ha esaminato ben 15.000 donne per un periodo di cinque anni.

In Italia la mammografia in 3d inizia ad essere diffusa in numerosi centri radiologici, anche se non è ancora utilizzata per gli screening sulla popolazione femminile over 50.

Nello screening mammografico tradizionale, tutto il tessuto mammario viene catturato in un’unica immagine. La tomosintesi del seno, ovvero la mammografia in 3D, invece cattura diverse immagini a raggi X da diverse angolazioni che vengono ricostruite da un computer per mostrare sottili strati del seno, fornendo maggiori e migliori informazioni sull’immagine. Lo studio condotto dalla Lund University e dallo Skåne University Hospital di Malmo, tra il 2010 e il 2015, conferma su ampia scala i risultati di un’indagine italiana su Radiology.

“Utilizzando l’esame in 3D, il 34% in più di tumori del cancro è stato rilevato rispetto allo screening mammografico standard corrente. Allo stesso tempo, siamo stati in grado di ridurre la compressione del seno durante l’esame, cosa che potrebbe incoraggiare un maggior numero di donne a partecipare allo screening”, spiega Sophia Zackrisson, professore associato presso Lund University. In particolare l’esame è stato in grado di trovare tumori più invasivi ma è anche collegata a un aumento di falsi positivi.

“La mammografia in 3D è il metodo più appropriato per lo screening del cancro al seno. Quando verrà reso disponibile per tutte le donne è solo una questione di tempi”, afferma Zackrisson.

Flash mob a Milano, richiesta più attenzione per il cancro al seno

Pubblicato il 15 Ott 2018 alle 7:05am

Si sono sdraiate a terra sul selciato di Piazza Gae Aulenti a Milano mentre dall’altoparlante venivano scanditi i nomi, di oltre 130 donne morte di tumore al seno metastatico negli ultimi tre anni. Si è svolto così il flash mob-die in, il primo in Italia, per dare voce alle donne con tumore al seno metastatico organizzato dal Comitato Oltre il nastro rosa.

Le partecipanti avevano nastrini fucsia con le estremità nere sfilacciate, cartelli con le scritte “scusate se non siamo guarite” e “io non mi nascondo”, o con foto di giovani donne mancate recentemente: “È stata una partecipazione superiore alle aspettative – hanno commentato le organizzatrici dell’evento – Una partecipazione che ci ha commosse vista la difficoltà, anche fisica, per donne sottoposte a terapie pesanti, a spostarsi”.

Tra le richieste avanzate, vi è anche l’istituzione della giornata per il tumore al seno metastatico, un osservatorio statistico specifico a esso dedicato, l’umanizzazione delle cure, l’accesso facilitato ai trial clinici.

Salsicce, salame e pancetta, possono aumentare il rischio di cancro al seno

Pubblicato il 04 Ott 2018 alle 10:12am

Mangiare con una certa regolarità cibi come pancetta, salsicce e salame può metterci ad un rischio superiore di ammalarci di cancro al seno. La conferma arriva da una revisione di letteratura scientifica che ha comparato 15 studi precedenti, arrivando alla conclusione fatta dall’Organizzazione Mondiale della sanità (Oms). (altro…)

Tinture per capelli e liscianti chimici fanno veramente venire il cancro al seno?

Pubblicato il 26 Set 2018 alle 6:02am

I prodotti per capelli fanno salire il rischio di cancro al seno. Accade ciclicamente che il quesito torni di attualità, ma le indagini condotte finora non sono riuscite a fare chiarezza in modo definitivo. Alcune si basano su test fatti su animali, altre hanno preso in considerazione popolazione sana e con tumore, e in generale ad oggi gli esiti appaiono contrastanti e in gran parte dipendenti dal tipo di prodotti utilizzati (alcuni effettivamente contenenti sostanze cancerogene). L’ultimo studio in materia, pubblicato un anno fa sulla rivista scientifica Carcinogenesis, aveva tentato di dare ulteriori risposte: «I risultati della ricerca sembrano indicare che ci sia effettivamente un legame fra tinture, prodotti liscianti e carcinoma mammario, ma – sottolineano gli stessi autori della ricerca – si tratta di dati parziali, per cui sono necessarie ulteriori indagini prima di dare una risposta definitiva». Cerchiamo allora di capirci di più con l’aiuto di Stefania Gori, presidente dell’AIOM, l’Associazione Italiana Oncologia Medica e direttore del Dipartimento di Oncologia al Cancer Care Center dell’ospedale Sacro Cuore-Don Calabria di Negrar (Verona). (altro…)

Cancro al seno, nuova scoperta. Anestetico in grado di ridurre il rischio di successive metastasi

Pubblicato il 30 Ago 2018 alle 9:43am

A Bellinzona si è arrivati ad una ricerca mondiale sul tumore al seno. L’ente Ospedaliero Cantonale e l’Istituto di ricerca in Biomedicina hanno individuato il meccanismo di un anestetico locale capace di inibire la diffusione nel corpo delle cellule cancerogene, producendo così una sorta di effetto protettivo. (altro…)

Torna l’Azalea della Ricerca AIRC, il 13 maggio Festa della Mamma in tutte le piazze italiane

Pubblicato il 19 Apr 2018 alle 7:33am

Domenica 13 maggio si celebra la Festa della Mamma. Ventimila volontari dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro coloreranno 3.700 piazze italiane con l’Azalea della Ricerca con la possibilità di regalarla per un fine benefico. (altro…)

Cancro al seno: bimbo di 5 anni dona al medico che ha salvato sua madre tutti i suoi risparmi per la ricerca

Pubblicato il 07 Apr 2018 alle 7:46am

Giovanni è un bambino di 5 anni che ha compiuto uno splendido gesto verso quel dottore che aveva salvato sua madre dal cancro al seno.

Sua madre, 35 anni, circa un anno fa, si era ammalata di tumore, e dopo l’intervento e la chemioterapia ora sta bene. È tornata allo IEO per un controllo di routine ed è passata a salutare quel medico che tanto si era preso cura di lei quando era malata.

Il dottore Pietro Caldarella, vicedirettore senior del dipartimento di senologia dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano ha allora postato questa foto con questo post, per spiegare quanto accaduto. “Stamattina il figlio di una mia paziente di 5 anni mi ha dato questo biglietto per ringraziarmi delle cure alla sua mamma e dentro c’erano i suoi risparmi che ha voluto donarmi per la ricerca sul cancro …mi veniva da piangere !!!!”