cosa mangiare

Coldiretti, 1 Maggio, oltre 5 milioni di italiani in vacanza. Come fare il pic nic

Pubblicato il 28 Apr 2019 alle 6:55am

Sono oltre cinque milioni gli italiani che trascorreranno una giornata all’aperto in occasione della festa del 1 Maggio, per molti anche la possibilità di poter fare un ponte lungo. Molti, non rinunceranno, visto che le previsioni meteo sono buone, alla tradizionale gita fuori porta, ma anche al tradizione picnic, a contatto con la natura o dentro o fuori le città. A rilevare l’andamento è un’analisi Coldiretti\Ixè che per l’occasione presenta un decalogo dell’eco-picnic con istruzioni su come effettuarlo.

Tra le istruzioni, quelle di scegliere un luogo adatto privilegiando gli spazi attrezzati e facendo attenzione a non danneggiare aree protette o campi coltivati, di acquistare alimenti sfusi invece che confezionati in modo da “tagliare” gli imballaggi che pesano sull’ambiente, di utilizzare prodotti a Km zero, di fare grigliate in sicurezza e di usare piatti e bicchieri biodegradabili che consentono di evitare l’uso delle stoviglie.

Dal punto di vista enogastronomico l’organizzazione agricola segnala che tra i piatti più gettonati nei picnic ci sono fave e pecorino, lasagne, salumi, formaggi, uova sode, insalate di riso, di verdure, grigliate da fare sul posto a base di carne, pesce e verdure. Non mancano poi, precisa la Coldiretti, polpette, frittate di pasta o di verdure, pizze, focacce, ratatouille e macedonia, ma anche colomba farcita da creme realizzate con la “cucina del giorno dopo” favorita dalla positiva tendenza a ridurre gli sprechi.

Artrite, gli alimenti da evitare e da mangiare

Pubblicato il 24 Apr 2019 alle 12:10pm

L’artrite è una patologia reumatologica che causa dolorose infiammazioni alle articolazioni che rendono difficili anche le attività quotidiane più semplici come il vestirsi e il mangiare. Ebbene, a proposito di alimentazione, esistono alcuni cibi che possono essere assunti per cercare di marginare il dolore, altri invece che devono essere del tutto evitati, per non avere un aggravarsi della sintomatologia dolorosa.

Vediamo quali sono.

Se soffrite di una malattia reumatologica come nel caso dell’ artrite, dovete scegliere cibi a base di soia come il tofu e accompagnarli con broccoli, ciliege, agrumi e tè verde. Una dieta sana e variegata di questi alimenti vi aiuterà a ridurre il dolore a livello locale.

I cibi da evitare, invece sono:

1. GLUTINE Il grano, ad esempio, può causare infiammazioni anche nell’organismo di chi non soffre di celiachia: l’intestino disperde le tossine nel corpo, provocando dolore alle giunture.

2. LATTICINI La caseina, proteina a lenta digestione contenuta nei latticini, è nota per la sua capacità di creare infiammazioni nell’organismo, fa sì che sia meglio evitare di mangiare il latte e i suoi derivati.

3. OLIO L’olio, di qualsiasi provenienza è uno degli alimenti più difficili da evitare nella dieta abituale ad alto contenuto in moltissimi alimenti. Gli olii in eccesso non sono salutari per chi soffre di artrite a causa dell’elevata concentrazione di acidi grassi omega-6.

4. CIBO SPAZZATURA Il cibo spazzatura deve sempre evitato: a maggior ragione per chi soffre di infiammazioni muscolari dovute all’artrite.

5. FRITTURE E GRIGLIATE Alcune tipologie di cottura, come la frittura o la griglia, sprigionano tossine che scatenano la risposta autoimmune dell’organismo: in questo caso riescono ad riacutizzare i dolori articolari.

6. ALCUNE VERDURE Le verdure che contengono alti dosaggi di solanina hanno un impatto negativo sui sintomi di chi soffre di artrite: evitare di mangiare melanzane, peperoni, patate e pomodori.

7. ZUCCHERO Evitare di fare un abuso di zuccheri, in quanto anche essi possono accentuare le infiammazioni e i sintomi dolorosi.

8. CARBOIDRATI RAFFINATI I carboidrati integrali andrebbero preferiti a quelli bianchi sia per l’indice glicemico che per il contenuto di nutrienti. Inoltre, una dieta troppo ricca di carboidrati raffinati aumenta le probabilità di incorrere in sovrappeso e obesità, altri fattori in grado di peggiorare i dolori articolari.

9. TABACCO Il consumo di tabacco, anche se non riferito ad un alimento, è un altro fattore di rischio per la salute in generale. Secondo alcuni studi fumare sarebbe uno dei maggiori fattori scatenanti dell’artrite reumatoide.

10. ALCOOL Lo stesso dicasi per il consumo di alcolici aumentano il rischio di contrarre gotta, malattia che causa infiammazioni in tutto l’organismo.

Colesterolo alto, i 5 alimenti che lo abbassano

Pubblicato il 12 Apr 2019 alle 1:09pm

Il colesterolo alto è un fattore di rischio per la salute, ma può essere facilmente abbassato con alcuni cambiamenti alimentari.

Il colesterolo è una sostanza grassa che si trova nel corpo. Ne esistono due tipi: LDL (colesterolo “cattivo”) e HDL (colesterolo “buono”). Troppo colesterolo “cattivo” può causare problemi cardiovascolari e per questo bisogna subito correre ai ripari con una giusta alimentazione. Il neurizionista Rob Hobson ha rivelato a Express.co.uk sette alimenti che è possibile mangiare per ridurre il colesterolo. Vediamo quali sono.

– Avena: tipo di fibra solubile che si combina con il colesterolo nell’intestino e lo rimuove dall’organismo. Potete aggiungerla alla dieta usandola come guarnizione per i cereali per la colazione o potete usarla per fare delle belle frittelle e spuntini sani.

– Fagioli, legumi e lenticchie: legumi ad alto contenuto di fibre solubili. Aiutano a rimuovere il colesterolo dall’organismo. Sono versatili e li puoi usare nelle insalate o puoi semplicemente buttarli nei piatti di tutti i giorni (…)”.

– Noci, arachidi e mandorle e olio extravergine di oliva, altri alleati del cuore. Contengono grassi monoinsaturi che aiutano a ridurre il colesterolo LDL e aumentare il colesterolo HDL.

– Soia. 25 g di proteine ​​di soia al giorno possono ridurre il colesterolo del 5%. “Puoi facilmente aggiungere la soia alla tua dieta scambiando il tuo latte normale con latte di soia o mangiando cibi come il tofu o nello jogurt”. Dice l’esperto.

– Mele, uva e bacche. “Contengono un tipo di fibra solubile chiamata pectina, che di nuovo si lega con il colesterolo nell’intestino e aiuta a rimuoverlo dal corpo umano”.

Stress da rientro, le app che aiutano a superarlo organizzandosi per il meglio

Pubblicato il 30 Ago 2018 alle 6:20am

Il ritorno dalle vacanze a volte può essere molto traumatico per le tante cose da fare e per il ritorno alle abitudini quotidiane pre partenza, dal lavoro alla casa. Se si ha poco tempo a disposizione, si è molto impegnati, non si vuole fare da soli, un aiuto può oggi arrivare anche dalla tecnologia. (altro…)

Come ringiovanire lo sguardo e combattere occhiaie e borse sotto gli occhi. Ecco i 5 super cibi

Pubblicato il 06 Giu 2018 alle 6:15am

Lo scarso riposo e la stanchezza fisica, come anche la disidratazione, o, la ritenzione idrica, possono favorire la comparsa di borse e occhiaie e rendere l’aspetto poco luminoso e stanco.

Per salvare il contorno occhi si possono applicare creme, sieri, maschere e trattamenti beauty ma purtroppo non bastano: bisogna agire anche dall’interno.

La bellezza della pelle dipende infatti anche dall’alimentazione.

Per ridurre il gonfiore è infatti di vitale importanza limitaree il consumo di sale ed evitate, soprattutto la sera, i cibi grassi e salati come salumi, formaggi, salse, snack , che favoriscono l’accumulo di liquidi in eccesso e pertanto anche la ritenzione idrica, odiatissima cellulite.

Poi, ridurre il consumo di caffè e di alcol, che peggiorano la disidratazione.

Via libera invece ad alimenti ricchi di fibre, vitamine, sali minerali, e antiossidanti, che assicurano idratazione e nutrimento in profondità.

Ma i 5 super cibi per eccellenza da consumare per ringiovanire lo sguardo e combattere le occhiaie e le borse sotto gli occhi sono: Kiwi, ciliegie, limone, carciofi, kale.

Esternamente, invece, potete applicare delle fettine di cetriolo, di patate, per aver uno sguardo più rilassato e idratato. Sì anche a bustine di tè fredde o camomilla.

Dieta della mela, dura 3 giorni e ha un effetto super detox e immediato

Pubblicato il 26 Mag 2018 alle 8:08am

Se volete sottoporvi ad una dieta detox veloce ed efficace, dovete provare a mangiare mele per 3 giorni! Vi aiuteranno a sentirvi sazie e a disintossicarvi. (altro…)

Dimagrire fino a 3 kg in una settimana con le verdure di stagione

Pubblicato il 02 Mag 2018 alle 9:00am

E’ possibile mangiare bene e dimagrire in una settimana fino a 3 kg con la dieta con verdure.

Non è una dieta adatta alle donne in gravidanza o a chi soffre di diabete. Bisogna sempre consultare il medico prima di iniziare una cura dimagrante. Questa la nostra raccomandazione.

Al giorno, potete consumare sino 4 cucchiaini di olio extra vergine di oliva, si tratta della quantità necessaria per assorbire principi nutritivi come le vitamine. Di seguito vediamo il menu da seguire.

Prima di fare colazione, tutti i giorni al mattino, bevete prima un bicchiere di acqua e limone. A colazione, una tazza di latte con quattro biscotti secchi, oppure un centrifuga di frutta.

Per lo spuntino del mattino, uno yogurt naturale. A pranzo, 60 grammi di pasta o riso integrale, due uova sode e una versione abbondante di verdure crude o cotte. In alternativa, a pranzo potete mangiare una porzione di legumi (fave, ceci, fagioli, lenticchie) e a merenda, 150 grammi di frutta. A cena, infine, 200 grammi di pesce, o in alternativa 50 grammi di pollo arrosto e passato di verdure.

Prima di andare a dormire, concedetevi una bella tisana al finocchio o alla melissa.

E se avvertite fame durante la giornata, potete mangiare dei finocchi, delle carote, del sedano, oppure anche della frutta fresca di stagione, come ad esempio pesche, albicocche, ciliegie, fragole, wiki, mele, pere , anguria, melone.

Questa dieta, è possibile farla soprattutto in estate mangiando cibi freschi e leggeri. Si raccomanda, inoltre di bere anche molta acqua, perché l’organismo nella stagione calda ne richiede in una quantità superiore. Inoltre, aiuta a depurarsi, a liberarsi dei liquidi in eccesso, a contrastare la cellulite, a migliorare il transito intestinale e a dare maggiore elasticità e bellezza alla pelle.

Ricetta Pasquale, antipasto veloce al Formaggio

Pubblicato il 27 Mar 2018 alle 7:52am

La Santa Pasqua è vicina, e se non sapete cosa preparare come antipasto potete puntare su questa deliziosa ricetta, a base di Fontina, giardiniera, carote, zenzero, maionese, germogli di soia.

In alternativa, potete prepararla anche per la giornata di Pasquetta. Per un pranzo all’aperto in compagnia di amici e parenti.

Ingredienti Ricetta per 8 persone

– Qualche stelo di erba cipollina – 30 g (1 pezzetto) di zenzero – q.b. di sale – 1 ciuffo di prezzemolo – q.b. di pepe – 100 g di maionese leggera o yogurt – 100 g di giardiniera – 50 g di germogli di soia – 150 g di fettine di formaggio Fontina – 150 g di carote – 120 g (2 medie) di uova sode – Qualche foglia di insalata gentile

Materiale Occorrente

– Grattugia – Ciotola – Piatto da portata – Cucchiai – Tagliere – Coltello – Sbucciaverdure

Preparazione

1. Lavate le carote, sbucciatele e rimuovetene le estremità. 2. Grattugiate le carote insieme allo zenzero sbucciato e sistemate le verdure in una ciotola. 3. Riducete la giardiniera a piccoli pezzi e mescolatela insieme a carote e zenzero. 4. Unite i germogli di soia ed aggiustate di sale e pepe. 5. Mescolate le verdure con la maionese aggiungendo il prezzemolo tritato. 6. Realizzate i cornetti di formaggio, arrotolando le fettine di fontina su se stesse. 7. Saldate i cornetti con uno stelo di erba cipollina (oppure con un anello di porro). 8. Farcite i cornetti di formaggio con le verdure alla maionese. 9. Servite i cornetti di formaggio con le uova sode tagliate a spicchi.

Dieta dei tre giorni per perdere un chilo prima di Pasqua

Pubblicato il 26 Mar 2018 alle 9:18am

La dieta dei tre giorni, che può essere condotta prima di Pasqua, è basata su un regime alimentare che consente di sgonfiare la pancia e migliorare la salute dell’intestino. Può far perdere sino ad un chilo. Vediamo qual è il menu da seguire, ricordando che non è adatta a chi soffre di diabete ed alle donne in stato di gravidanza. (altro…)

E’ Brodomania anche in Italia, il brodo calma il languorino, brucia grassi e sazia senza aggiungere chili di troppo

Pubblicato il 13 Feb 2018 alle 6:58am

Il minestrone classico, quello che fa storcere il naso a molti e fin da bambini, fa il suo ingresso trionfante nei ristoranti di lusso grazie a chef creativi che rivisitano i piatti (rigorosamente fondi). Così i menù fluidi divengono i protagonisti dell’offerta culinaria più raffinata della penisola, la base di partenza per mangiare sano, pulito e dietetico, come sostengono i fautori delle diete liquide e dei digiuni a base di brodo. (altro…)