Secondo uno studio condotto dalla Michigan State University, una lunga esposizione agli estrogeni, gli ormoni femminili contenuti nei contraccettivi orali e nei farmaci per la terapia sostitutiva, potrebbe provocare l’ipertensione.

I ricercatori, hanno scoperto, che un uso prolungato di estrogeni potrebbe portare allo sviluppo di patologie come pressione arteriosa alta.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Journal of Physiology, dimostrando che è possibile contrastare questo processo assumendo degli antiossidanti.

Il resveratrolo sarebbe in grado di abbattere i livelli di superossido, un radicale libero, e quindi di abbassare la pressione.

Il dottor PS Mohan Kumar, coautore della ricerca ha così spiegato: «Questo è un importante studio su almeno due livelli. Primo, continua a confermare gli effetti negativi che l’esposizione agli estrogeni a lungo termine ha per le donne. Secondo, fornisce una nuova ratio sul come e perché questo rapporto si verifica».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.