Mangiare tante caramelle, dolciumi, ecc appagherebbero sia il palato ma farebbero anche invecchiare. Una maggiore quantità di zuccheri nel sangue pare sia però dannosa per la nostra pelle, la farebbe invecchiare regalandone almeno 2 anni in più. Questo è quanto emerge da uno studio olandese condotto dall’università di Leiden, segnalato anche dalla rivista ‘New scientist’.

Così, durante questo studio, i ricercatori hanno suddiviso un gruppo di 569 volontari sani in 3 sottogruppi, analizzando in base alle loro concentrazioni (ossia basse, medie o alte) il glucosio che avevano presente nel sangue dopo un pasto.

Inoltre, parallelamente, gli scienziati, hanno esaminato anche 33 diabetici con valori di glucosio ancora più elevati, e da qui, hanno chiesto a 60 persone esterne di vedere le foto dei volontari e quantificare quanti anni dimostravano. Ebbene, il risultato ottenuto è stato quello che alti livelli di glucosio nel sangue fanno sembrare più vecchi, anche quando persistono altri fattori ad influenzare, come l’età, il fumo o precedenti abbronzature.

In conclusione, dunque, la differenza tra il gruppo con glucosio basso e i diabetici, è stata di 1 anno e 7 mesi, con una media compresa tra i 59,6 anni e i 61,2. Ma anche tra i non diabetici che presentavano livelli più alti e le persone che avevano il glucosio basso la differenza era di un anno.

In sostanza, ci sarebbe una differenza di cinque mesi nell’età percepita per ogni 0,18 grammi di aumento di glucusio per litro di sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.