Più frutta e verdura per chi ha deciso di smettere di fumare

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Giu 2012 alle ore 8:13am


Per chi ha deciso di smettere di fumare un aiuto concreto arriva dalla dieta. Secondo uno studio condotto dall’Università di Buffalo sarebbe opportuno un consumo maggiore di frutta e verdura potrebbe servire a far dire addio alle sigarette.

I ricercatori spiegano che la frutta e la verdura, tendono a rendere peggiori il sapore e l’aroma del tabacco, ed inoltre, sono alimenti che gonfiano e rendendo più sazi, cosa che spingerebbe ad accendere un minor numero di sigarette.

Stando, infatti, ai risultati della ricerca, condotta da questi scienziati, pubblicata sulla rivista Nicotine and Tobacco Research, pare che sia emerso dopo che aver arruolato mille fumatori over 25 ed averli seguiti con colloqui telefonici per alcuni mesi, analizzando diversi aspetti caratterizzanti quali lo stile di vita, quello alimentare e il consumo di sigarette, che chi assumeva maggiori quantità di frutta e verdura aveva fino a 3 volte di probabilità in più di riuscire a non fumare per almeno un mese.

Un risultato questo rivelatosi indipendente da altri fattori quali: età, istruzione, ecc che possono spingere a decidere di smettere di fumare.

Inoltre l’autore dello studio, ricorda che alcuni studi precedenti, avevano già dimostrato che coloro che hanno smesso di fumare hanno una maggiore tendenza a consumare maggiori quantità di frutta e verdura. Una scelta questa, che potrebbe, far pensare ad una maggiore adesione ad uno stile di vita più sano.

Si tratta della prima volta, che una ricerca, suggerisce che la frutta e la verdura potrebbero essere utili alleati anche per chi ha deciso di smettere di fumare.