Ginocchio da scrivania: la nuova sindrome dei lavoratori sedentari che lavorano al pc

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Dic 2012 alle ore 8:45am


I nuovi stili di vita, possono portare a nuovi disturbi, tra questi la sindrome del ginocchio da scrivania. A rischio sarebbe chi lavora troppo tempo al pc e chi, in generale, trascorre troppe ore seduto alla scrivania.

A lanciare l’allarme gli esperti di ortopedia, i quali hanno condotto uno studio inglese che riguarda soprattutto i disturbi più frequenti dei lavoratori sedentari.

La causa principale sarebbe l’immobilità forzata che ha dunque un effetto negativo sulle articolazioni in genere, e soprattutto sulle ginocchia.

Il rimedio per questo malanno lavorativo, sarebbe quello di praticare molta attività fisica e controllare il proprio peso.

Lo studio inglese ha messo in evidenza che il 25% degli impiegati pubblici, che è costretto per molte ore al giorno a rimanere seduto, cosa del resto che accade molto più nel privato.

In questo caso, questi dipendenti pubblici sono dovuti ricorrere alle cure di un ortopedico per grossi problemi alle articolazioni.

Il ginocchio da scrivania è un problema che riguarda uomini e donne, la cui fascia di età è compresa fra i 40 e i 55 anni, persone che svolgono un lavoro da scrivania, e pertanto prevalentemente uno stile di vita sedentario.

Ebbene, la ricerca inglese ha preso in esame gli ultimi dieci anni, partendo dall’arrivo del pc in tutte le realtà, in quanto ora il lavoro si svolge quasi sempre da seduti.

Prima ad esempio, era molto meglio, perché si era costretti ad alzarsi ogni tanto, per fare fotocopie, cercare documenti in archivio, prendere un’enciclopedia dalla libreria, un catalogo, ora invece tutto questo non si è meccanizzato e non non ci si alza quasi più.