Una buona notizia arriva per le mamme che allattano al seno. Secondo una ricerca australiana, chi allatta al seno, vede ridursi il rischio di sviluppare la pressione del sangue alta più tardi nella vita.

Lo studio è stato condotto dall’Università di Western Sydney e mette in risalto come le donne che allattano al seno possono avere un rischio minore del 9% di contrarre l’ipertensione rispetto a coloro che non hanno vissuto l’esperienza del parto e che è tra il 20 e il 45% inferiore, rispetto alle madri che non hanno allattato al seno.

La ricerca, è stata condotta da Joanne Lind della Scuola di Medicina dell’ateneo e pubblicata online su di un sito scientifico ResearchGate, dopo aver esaminato i tassi di pressione arteriosa in 74.785 donne sopra i 45 anni.

Tale studio, è riuscito a mostrare che più a lungo dura l’allattamento al seno, minore è il rischio di comparsa dell’ipertensione nella vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.