Joe Bastianich

MasterChef Italia, da questa sera su SkyUno con Barbieri, Bastianich, Cannavacciuolo e Cracco

Pubblicato il 22 Dic 2016 alle 7:45am

MasterChef Italia, il cooking show più famoso al mondo, riapre i battenti questa sera, 22 dicembre ore 21.15, SkyUno. Confermati i quattro giudici Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Carlo Cracco. (altro…)

Joe Bastianich e Mario Batali inaugurano a NY ‘La Sirena’, ristorante dal sapore tipicamente italiano

Pubblicato il 16 Feb 2016 alle 10:41am

La Sirena di New York si va ad aggiungere agli oltre 30 ristoranti del celebre restaurant man Joe Bastianich. Con proposte di altissima qualità e piatti che mescolano insieme tradizione e innovazione, portate Made in Italy.

Un nuovo importante impegno per Joe Bastianich – secondo classificato per gli Opinion leader nel sondaggio “Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e della ristorazione – Premio Italia a Tavola” – e il suo amico e socio Mario Batali che, con la Batali & Bastianich Hospitality Group, hanno inaugurato giovedì scorso, 11 febbraio a New York al pian terreno dell’Hotel The Maritime (civico 88 della 9th Avenue) un nuovo e coinvolgente locale nel quartiere Chelsea, la quintessenza di Manhattan.

Lo staff de La Sirena è composto da Josh Laurano (Executive Chef), Luca Vesnaver (General Manager), e Michael Laiskonis (Pastry Director), Thea Habjanic (Pastry Chef), Luke Boland (Wine Director) e Meaghan Montagano (Bar Manager).

Il locale si presenta come una trattoria vivave ed elegante, con una pavimentazione in stile moderno e muri rivestiti in quarzo. Un’area bar lunga oltre 10 metri, precedentemente destinata al patio esterno, caratterizzata da rinomati marmi, che collega le più intime sale poste a nord e a sud.

Per maggiori informazioni

lasirena-nyc.com

Instagram: @lasirenaristorante

Twitter: @lasirenany

Facebook: lasirenany

Credit Photo Angelo Trani

Masterchef, a guidare gli aspiranti chef Antonino Cannavacciuolo. Ogni Giovedì su Skyuno

Pubblicato il 19 Dic 2015 alle 5:43am

Carlo Cracco, Joe Bastianich e Bruno Barbieri hanno dato il via alla quinta edizione di Masterchef targata Sky.

A guidare gli aspiranti chef ci sarà anche Antonino Cannavacciuolo, due stelle Michelin e conduttore di ‘Cucine da incubo’.

Nella prima puntata Cannavacciulo ha dovuto giudicare 150 cuochi amatoriali, uomini e donne di tutte le età e professioni: assistenti sociali, farmacisti, agricoltori, c’è anche una sindacalista.

I candidati che si sono presentati sono 18mila ma solo 20 potranno essere scelti per partecipare al programma e sfidarsi tra loro a colpi di ricette. In palio il titolo di quinto MasterChef d’Italia, 100mila euro in gettoni d’oro e l’opportunità di pubblicare un libro di ricette originali edito da Baldini&Castoldi.

Intanto, però, è partito l’hashtag #havintomasterchef con cui i fan potranno nominare un vincitore immaginario.

L’appuntamento è tutti i giovedì alle 21.10 su SkyUno oppure in diretta streaming su SkyGo per i dispositivi iOS, Android e Windows Phone.

Te la do io l’America, il nuovo libro di Joe Bastianich in libreria dal 20 novembre

Pubblicato il 20 Nov 2015 alle 6:24am

Il Restaurant man più famoso della tv torna con un nuovo libro, dal titolo “Te la do io l’America“, edito Rizzoli, in tutte le librerie da oggi 20 novembre 2015.

Nato e cresciuto a New York Joe Bastianich raccoglie 50 ricette made in Usa in un racconto di esperienze personali fatte nella Grande Mela negli anni Settanta e Ottanta alla scoperta di piatti tradizionali della cucina a stelle e a strisce.

Te la do io l’America, è un libro che permette di immergersi completamente nell’atmosfera newyorchese, di assaporarne i gusti e le peculiarità cimentandosi nella preparazione di sfiziose ricette da colazioni a dessert, che rispecchiano lo stile tipico del food americano.

Joe Bastianich (1968) nasce a New York, nel Queens, da una famiglia di ristoratori di origini istriane emigrata negli Stati Uniti d’America. Dopo un breve passaggio a Wall Street, decide di seguire le orme della famiglia tant’è che oggi ha a carico 30 ristoranti in tutto il mondo.E’ inoltre, socio di Eataly, nel 2013 con la famiglia ha aperto in Friuli il Ristorante e B&B Orsone e recentemente, insieme ai suoi partner, ha dato vita allo storico ristorante Ricci a Milano. Musicista, triatleta e personalità televisiva, Bastianich è uno dei giudici di MasterChef Italia fin dalla prima edizione, nonché conduttore e coproduttore di Restaurant StartUp. Sempre per Rizzoli nel 2012 ha pubblicato l’autobiografia Restaurant Man.

Miss Italia 2015, Simona Ventura sceglie Ferrero e Bastianich

Pubblicato il 09 Set 2015 alle 4:00pm

Nell’elegante cornice del Four Seasons Hotel di Milano, la nuova Miss Italia si è mostrata al pubblico. Non stiamo parlando della miss in carne e ossa, naturalmente; per conoscere il nome della nuova reginetta di bellezza bisognerà attendere ancora un paio di settimane. Mercoledì 9 settembre sono state svelate le carte dell’edizione 2015 che ora non ha più segreti, o quasi…

Confermatissima alla conduzione del programma Simona Ventura, presente, più spumeggiante che mai, alla conferenza stampa, insieme alla patron Patrizia Mirigliani e alla Miss Italia uscente, Clarissa Marchese. E’ stata la stessa Simona a raccontarci i dettagli dell’attesissima finale in scena a Jesolo, in onda domenica 20 settembre su La7 e in simulcast su La7D, ma che sarà preceduta venerdì 18 e sabato 19 da due speciali in seconda serata.

Al fianco di Super Simo ci sarà il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, il “presidente del popolo”, come l‘ha simpaticamente definito la conduttrice che non ha però voluto svelare il ruolo del numero 1 blucerchiato. “Sarà un mio alter ego”, ha detto la Ventura, e conoscendo l’imprevedibilità di Ferrero, se ne vedranno delle belle. Una cosa è certa, la futura miss avrà la possibilità di recitare nella prossima produzione cinematografica del numero 1 della Samp e questa è sicuramente un’occasione da sfruttare nel migliore dei modi. Miss Italia, infatti, rappresenta una vetrina per le aspiranti reginette, un sogno che può anche offrire opportunità professionali. La stessa Clarissa Marchese l’ha ammesso: “Miss Italia è un lavoro, oltre che un sogno, che dà la possibilità di prepararsi per il futuro”.

Certi sono anche i giudici a cui spetterà l’arduo compito di scegliere, insieme al pubblico da casa che avrà comunque l’ultima parola attraverso il televoto, la più bella d’Italia. Vladimir Luxuria, Joe Bastianich e Claudio Amendola, tre personalità differenti che seguiranno costantemente le 33 ragazze in gara e avranno anche la possibilità di salvare le concorrenti per cercare di prolungare il loro sogno fino alla fine. Sicuri sono anche gli ospiti musicali: Giusy Ferreri e Baby-K, reginette dell’estate con la loro “Roma-Bangkok”, fortemente volute da Simona Ventura, ma anche il leader dei Bluvertigo, Morgan, che accompagnerà le tre finaliste con alcune cover romantiche. Atteso anche un terzo ospite la cui identità, per ora, rimane un mistero.

Mentre non sono un mistero le oltre 10.000 ragazze iscritte al concorso, come raccontato da Patrizia Mirigliani: “Si tratta del riscatto della bellezza, possiamo dire che la bellezza ha già vinto. Le nostre sono bellezze diverse senza omologazione e rappresentano le storie delle giovani d’oggi”. E infatti quest’anno il concorso ha aperto le porte anche alle curvy; ci saranno due ragazze in gara in questa categoria, ma anche due miss “straniere”, rispettivamente di origini marocchine e nigeriane.

Infine, spazio al tema sociale. Non solo lustrini, Miss Italia è attiva anche in questo senso ed è molto sensibile al tema delle violenza sulle donne. Per questo motivo, insieme allo sponsor Equilibra, ha indetto un concorso letterario dal titolo “Donne, stop alla violenza” e una campagna mediatica attraverso gli spot “Io sono mia” che sono già visibili dal pubblico. A marzo uscirà poi un libro che raccoglierà i racconti dei personaggi che hanno aderito all’iniziativa (tra questi Patch Adams, Jon Galtung, Francesco Alberoni, Tara Gandhi, Maria Rita Parsi, Federico Moccia, Rosaria Aprea, Mirka Viola, Denny Mendez) e di chi avrà inviato i proprio racconti. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza a cinque associazioni che aiutano le donne vittime di violenza.

Joe Bastianich e Nick The Nightfly con la sua orchestra, domani 25 Giugno al Blue Note di Milano

Pubblicato il 24 Giu 2015 alle 6:18pm

Joe Bastianich, giudice di MasterChef, divenuto celebre in Italia per il programma televisivo, ma anche prima ancora per la sua passione per la musica, sarà domani, giovedì 25 giugno, insieme a Nick The Nightfly, storica voce di Radio Montecarlo, e la sua orchestra, per un imperdibile appuntamento live al Blue Note di Milano. (altro…)

Mise en Place, il cibo diventa arte: T-shirt a scopo benefico in vendita dall’8 febbraio alla Fiera Identità Golose

Pubblicato il 29 Gen 2015 alle 12:48pm

Joe Bastianich e la stilista Chiara Mosti danno vita a ‘MISE EN PLACE – Il cibo diventa arte‘. (altro…)

Milano: 15 dicembre, The Mixtape, una serata con Joe Bastianich e i suoi amici

Pubblicato il 02 Dic 2014 alle 5:30pm

Lunedì 15 dicembre, alle ore 21.30, andrà in scena il primo appuntamento con ‘The Mixtape‘, una serata in cui Joe Bastianich si racconterà attraverso musica e parole. (altro…)

Le “Favorite Things” di Joe Bastianich al ristorante ‘Orsone’, teatro di degustazioni e motori

Pubblicato il 06 Ott 2014 alle 6:12pm

Domenica 12 ottobre Joe Bastianich apre le porte del suo ristorante e B&B di famiglia ‘Orsone’ situato a Cividale del Friuli. (altro…)

Masterchef 2: la vincitrice è Tiziana, l’avvocato

Pubblicato il 22 Feb 2013 alle 12:50pm

E alla fine ce la fa! L’avvocato, alias Tiziana Stefanelli, ha vinto Masterchef 2 sbaraglia la concorrenza di quello che sembrava il favorito, l’estroso copywriter Maurizio Rosazza Prin in una lotta all’ultimo fornello senza esclusione di colpi: perché i piatti che i due concorrenti cucinano, il loro menu personale, sono da ristorante d’alta classe.

Un Maurizio che forse vuole osare troppo e la cui creatività non ha la meglio sulla furbizia e forza di volontà di Tiziana, ribattezzata ben presto la “cattiva” per i suoi modi bruschi e non sempre convenzionali. Basti ricordare l’ “oilgate”, l’episodio – così ribattezzato ben presto su Twitter dal popolo della rete – in cui l’avvocato a tempo ormai scaduto ha aggiunto ancora un po’ d’olio al suo piatto. La gente non dimentica e in molti ancora ricordano quella scorrettezza che non è stata sanzionata tra il malumore generale.

Eppure Tiziana alla fine conquista gli implacabili giudici, Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, tre tipi che non le mandano certo a dire e che a fine programma sono davvero combattuti sulla scelta del vincitore.

Non hanno, invece, dubbi sul terzo classificato, Andrea Marconetti, eliminato proprio dall’avvocato nell’Invention Race, a causa di un “torrone sbagliato”. Tradito da un dolce, al programmatore informatico non rimane che dire addio alla finale con la consolazione dei complimenti dei tre chef che pronosticano per lui un futuro in cucina.

Con l’assegno di 100.000 euro consegnato alla vincitrice e i festeggiamenti di rito cala, dunque, il sipariosulla seconda edizione di Masterchef. Poco importa: sono già iniziate le selezioni per la terza!