Lampedusa

Lampedusa, naufragio di migranti, recuperati 9 corpi. Ci sono anche dispersi

Pubblicato il 07 Ott 2019 alle 1:56pm

Un naufragio di migranti è avvenuto durante la notte a poche miglia dalle coste lampedusane, ci sono molte donne e bambini. (altro…)

Ocean Viking, l’ira del sindaco di Lampedusa Totò Martello: “Siamo accoglienti, ma non cretini”

Pubblicato il 14 Set 2019 alle 2:12pm

L’Italia – a quanto si apprende – ha assegnato il ‘place of safety, il porto sicuro, alla Ocean Viking, la nave di Sos Mediterranea e Medici senza frontiere con 82 migranti a bordo. (altro…)

Europee, Salvini esulta: la Lega prima anche a Lampedusa 45,85% e a Riace 30,75%

Pubblicato il 27 Mag 2019 alle 12:32pm

Matteo Salvini all’indomani delle elezioni europee che vedono la Lega come il primo partito italiano, nella sua seconda conferenza stampa delle elezioni europee, ribadisce che il governo va avanti ma detta anche l’agenda dell’Esecutivo a trazione leghista: «Questo voto italiano e francese permetterà all’Europa di investire ancora più soldi sui grandi opere, come la Tav e altre infrastrutture stradali, portuali e aeroportuali. È un mandato chiaro: andate e fate». Stesso discorso vale anche per le autonomie. (altro…)

Claudio Baglioni il suo O’Scià, il concerto all’Europarlamento, la donazione ai terremotati di Norcia, la vicinanza dei colleghi

Pubblicato il 13 Gen 2019 alle 1:31pm

Sono tanti, gli artisti e i colleghi, che si schierano dalla parte di Claudio Baglioni, cantautore italiano di diverse generazioni, conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo che, nel corso dei suoi 50 anni di carriera in musica, ha venduto oltre 60 milioni di dischi in tutto il mondo . Ha all’attivo oltre 300 brani scritti da lui personalmente ed è tra gli artisti più apprezzati e stimati del panorama musicale italiano. L’album “La vita è adesso“, è rimasto per ben 27 settimane ai vertici delle classifiche italiane ed è oggi, l’album più acquistato a livello nazionale con oltre 2.000.000 di copie vendute. (altro…)

Lampedusa: ‘Noi qui’, domani Claudio Baglioni in concerto con Banda Musicale della Polizia di Stato e Coro Giuseppe Verdi

Pubblicato il 02 Ott 2017 alle 11:06am

L’amore per una terra, i suoi abitanti e lo spirito di pace e accoglienza che da sempre li contraddistingue. E la voglia, soprattutto, di condividere emozioni insieme a quella gente, simbolo di soccorso e ospitalità. (altro…)

Lampedusa: 3 Ottobre, Commemorazione Naufragio Migranti, concerto Baglioni e Banda della Polizia di Stato

Pubblicato il 29 Set 2017 alle 1:40pm

Da domani, a Lampedusa, in occasione del quarto anniversario del naufragio che costò la vita, nelle acque antistanti all’isola dei Conigli, a 366 migranti, arriveranno oltre 200 studenti anche da Austria, Francia, Malta e Spagna.

“L’Europa inizia a Lampedusa” e proprio sulla più grande delle isole Pelagie si discuterà nei prossimi giorni, di immigrazione, integrazione, diritti dei rifugiati e dei richiedenti asilo politico. Assieme agli studenti italiani e stranieri ci saranno anche il presidente del Senato Pietro Grasso ed il ministro della Pubblica istruzione, dell’Università e Ricerca Valeria Fedeli.

Da domani fino a martedì, si terranno quattro giorni di studio, workshop e incontri, faccia a faccia con migranti e superstiti, esperti e addetti ai lavori.

La sera del 3 ottobre, Claudio Baglioni, cittadino onorario dell’isola di Lampedusa, terrà un concerto con la banda della Polizia di Stato.

Lampedusa, il sindaco Martello: “Claudio Baglioni si esibirà il 3 ottobre in un evento commemorativo delle vittime del mare”

Pubblicato il 31 Ago 2017 alle 12:54pm

E’ tutto pronto a Lampedusa per il grande ritorno di Claudio Baglioni.

Intanto, si cercano solo i fondi per l’evento.

Ma il sindaco di Lampedusa e Linosa, Totò Martello, assicura: “Se nessun Ministero intenderà contribuire ai bassissimi costi della manifestazione ce ne faremo carico noi”, assicurando, che nulla potrà mettere a rischio la realizzazione di una serata di musica in ricordo delle vittime della tratta, la sera dell’anniversario della strage del 3 ottobre 2013.

Le spese irrisorie per finanziare questo evento, a cui fa riferimento Martello sarebbero semplicemente quelle del service audio e luci, de palco e di poco altro ancora. L’artista romano, cittadino onorario e beniamino dell’isola, si esibirà gratuitamente, accompagnato dalla banda-orchestra della Polizia di Stato, composta da 105 musicisti, che vi parteciperà a questo evento a spese proprie.

La location prescelta non sarà quella consueta della Guitgia, celebre per la manifestazione O’scià, che Baglioni ha tenuto per oltre 10 anni sull’isola, ma la banchina del porto commerciale.

L’evento del cantautore romano si terrà al termine di una giornata ricca di avvenimenti, nel giorno della memoria delle vittime del mare, che vede tra le altre cose anche la consueta celebrazione della messa e la cerimonia interreligiosa con la deposizione della corona di fiori nello stesso specchio d’acqua in cui persero la vita, 366 migranti.

Il prossimo anno, assicura il sindaco di Lampedusa, non è escluso, che possa tornare il tanto attesissimo festival di musica e cultura, O’Scià.

Al via Lampedusa Curri, vi partecipano anche gli ideatori Baglioni e Morandi. Tre tappe di 10km l’una

Pubblicato il 23 Giu 2016 alle 10:43am

Dopo il grande successo ottenuto con «‘O Scià», una delle rassegne artistiche più significative e apprezzate a livello europeo, per le tematiche trattate, tanto da aggiudicarsi numerosi riconoscimenti internazionali, e per aver chiamato raccolta, in 10 anni di attività, migliaia di turisti e artisti internazionali su un’isola, che fino ad allora era sconosciuta solo per gli sbarchi clandestini, Claudio Baglioni ci riprova. Questa volta prova a fare qualcosa per l’isola che ama tanto e che lo adottato, non da solo, ma con un amico e compagno di viaggio e palco, Gianni Morandi.

Non un festival, ma un primo appuntamento con il trail running italiano sulla più grande delle Pelagie.

Al via oggi 23 giugno, ore 19, il “Lampedusa Curri”. Un progetto ideato dai due “capitani coraggiosi” in collaborazione con Stefano Soverini, che lo ha realizzato, patron di Unisalute Run Tune Up, «la Mezza maratona di Bologna», in programma fino al prossimo 26 giugno.

In gara, anche i due grandi della musica italiana, che indosseranno per l’occasione una pettorina con il numero in rappresentanza della loro rispettiva età: 65 per Baglioni, 71 per l’artista romagnolo. Insieme agli altri 150 runner e concorrenti si spingeranno lungo percorsi sterrati, alla scoperta di paesaggi nascosti, incontaminati, mozzafiato. In tre tappe, ognuna delle quali di circa dieci chilometri l’una.

Orso d’Oro a Gianfranco Rosi e al suo “Fuocoammare”

Pubblicato il 21 Feb 2016 alle 8:40am

Ha vinto Gianfranco Rosi con “Fuocoammare” l’Orso d’Oro della Berlinale, come miglior film, prodotto con Rai Cinema insieme all’Istituto Luce Cinecitta’ e distribuito da 01.

Il regista italiano fa incetta di premi e si aggiudica anche l’Amnesty International, Okumenische Jury (Premio Giuria Ecumenica) e il prestigioso Morgenpost (Premio del pubblico).

Fuocoammare è il docufilm che Gianfranco Rosi ha dedicato al dramma dei migranti che attraversano il Mediterraneo nel tentativo di arrivare a Lampedusa. Rosi ha dedicato il premio alla “splendida e generosa gente” dell’isola.

In lizza altri 18 film, ma il documentario e’ stato molto applaudito e la rivista Screeen lo ha giudicato il migliore in corsa.

«Dedico il premio a tutte le persone che non sono riuscite ad arrivare su quest’isola nel loro viaggio della speranza, e ai lampedusani che dai primi sbarchi del 1991 accolgono chi scappa dalla fame e dalle guerre. È un posto di pescatori che accetta tutto quello che viene dal mare. Una lezione che dovrebbe essere imparata da tutti. Non è accettabile che la gente muoia in fuga dalle tragedie». Ha dichiarato il regista subito dopo la consegna del premio.

L’attrice Meryl Streep rivela che tutta la giuria da lei presieduta è rimasta «commossa da questo film che unisce politica e arte, rappresentando tutto ciò che è il Festival di Berlino».

Gran premio giuria a Danis Tanovic («Death in Sarajevo»), miglior regista Mia Hansen-Love («L’avenir»), Miglior attrice è Trine Dyrholm («The Commune»), miglior attore Majd Mastoura («Hedi»).

Festival di Berlino, grandi applausi per il documentario Fuocoammare di Gianfranco Rosi

Pubblicato il 14 Feb 2016 alle 7:45am

Grandi applausi per Fuocoammare di Gianfranco Rosi, l’unico film italiano in corsa alla 66/ma edizione del Festival di Berlino. Il documentario, girato dal regista sull’isola di Lampedusa, incentrato sul racconto di realtà degli isolani anche rispetto al fenomeno dell’immigrazione.

“Noi abbiamo un occhio pigro verso l’immigrazione, perché non vogliamo vedere”, ha detto Rosi ad un incontro stampa.

“Il mio – ha aggiunto – non è un film politico ma va detto che la politica fa davvero poco se non alzare continuamente muri”.

All’inizio del documentario, distribuito da 01 dal 18 febbraio “mi sono ritrovato nell’isola senza sbarchi – ha detto Rosi – e così più che fare un documentario sull’immigrazione stavo filmando uno stato d’animo. Poi la cosa durante l’estate è cambiata anche dopo aver acquistato la fiducia delle navi militari che operano in soccorso”.