mal di testa

Salute: arrivano le lenti che prevengono l’emicrania oftalmica

Pubblicato il 19 Nov 2020 alle 5:00am

Recenti ricerche scientifiche, focalizzate allo studio delle connessioni tra luce ed emicrania hanno portato ad una scoperta straordinaria. Lo studio ha appurato infatti che è un certo tipo di luce, che viaggia su precise frequenze, a creare le emicranie e i blefarospasmi. (altro…)

Quando il mal di testa può provenire anche dal formaggio

Pubblicato il 28 Lug 2020 alle 6:04am

Il mal di testa può provenire anche da ciò che noi mangiamo. Possiamo essere allergici, al formaggio e non saperlo e avere anche un forte mal di testa.

Ma che cos’è la tiramina?

Ci sono cibi particolarmente ricchi di questa molecola che scatenano il mal di testa, che a volte può essere anche molto debilitante.

Ma vediamo quali sono, i formaggi incriminati

La lista è piuttosto lunga, di formaggi ricchi di tiramina, ma ne comprende 3 famosi e molto usati, soprattutto dagli sportivi. Si tratta di:

– Grana padano – Parmigiano reggiano – Emmenthal

Da uno studio condotto nelle università del Nord Europa, a parità di disagio tra gruppi di lavoratori, come turni massacranti, ipertensione e carenza di sonno dovuto al lavoro è emerso infatti che chi assumeva formaggi freschi non subiva mal di testa. Nel gruppo di lavoratori che non mangiavano i tre formaggi di cui sopra, ma solo

– Robiola – Mozzarella – Crescenza il mal di testa non compariva nemmeno nei vari disturbi.

Questa importante ricerca ha evidenziato anche che il mal di testa può provenire dall’intolleranza al lattosio. Ciò accade, a differenza di quanto accade con le allergie che colpiscono il sistema immunitario, perché l’intolleranza denota la mancanza di sostanze di cui il nostro organismo ha più bisogno e la tiramina metterebbe a nudo.

Perché i formaggi possono causare mal di testa

Pubblicato il 12 Dic 2019 alle 6:41am

I cibi ricchi di tiramina possono scatenare mal di testa. La tiramina è una molecola dal forte potere vasodilatatore. I formaggi freschi come nel caso della mozzarella, della robiola e della crescenza non presentano questo problema perché la tiramina si forma in maggiore quantità durante la stagionatura, per cui possono essere consumate senza problemi anche da chi soffre di cefalea. Cosa diversa invece per il Grana Padano, l’Emmenthal, il Parmigiano Reggiano, lo Zola. Anche piccole quantità di questi formaggi possono determinare disturbi nei soggetti sensibili.

Recenti studi scientifici dimostrano, infatti, che alte dosi di vitamina D, del quale latte e derivati sono la prima fonte, a contribuire alla prevenzione dell’emicrania.

Il sintomo del mal di testa ricorre anche in diverse intolleranze, come ad esempio quella al lattosio, e può nascondere una forma di celiachia. Il problema del mal di testa rientra tra i sintomi delle allergie alimentari. Le allergie, non sono da confondere con le intolleranze. L’intolleranza al lattosio non va scambiata con l’allergia alle proteine del latte, che è possibile diagnosticare grazie a dei test.

I cibi che combattono il mal di testa sono quelli ricchi di magnesio. Secondo gli esperti infatti, il magnesio potrebbe essere utile per il rilassamento della tensione che può interessare i vasi sanguigni e provocare il mal di testa. Ecco perché il consiglio principale, dicono i ricercatori è quello di arricchire la propria alimentazione co albicocche secche, mandorle, avocado, riso integrale e legumi. Anche gli spinaci, invece, aiutano ad abbassare la pressione sanguigna e ad alleviare il mal di testa. Buona quindi insalata con foglie larghe, spinaci a cui aggiungere noci e mandorle.

Emicranie, un’app per ridurle

Pubblicato il 08 Giu 2019 alle 6:55am

Secondo una recente ricerca scientifica, lo smartphone può diventare un nuovo alleato contro le emicranie, grazie ad una semplice app che aiuta al rilassamento, usata per almeno due volte alla settimana, è possibile arrivare a ridurre il mal di testa per una media di quattro giorni al mese. È questo il risultato a cui è giunto uno studio che ha portato i ricercatori della Scuola di medicina della New York University a sviluppare la app Relaxahead, che altro non è che una guida digitale per il rilassamento muscolare progressivo.

Il lavoro è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature Digital Medicine ed è il primo a valutare, sotto una supervisione medica, una app per il trattamento dell’emicrania e una per l’uso di cure tradizionali.

I partecipanti allo studio hanno avuto in media 13 giorni di emicrania al mese. Il 39% di loro ha riferito di avere ansia e il 30% depressione.

La terapia con rilassamento muscolare progressivo, utilizzando l’app, ha però avuto un calo dell’uso nel corso del tempo: gli utenti sono scesi al 51% dopo sei settimane e al 29% dopo tre mesi. Gli autori dello studio hanno pensato ore di identificare possibili tecniche per incoraggiare sessioni più frequenti di utilizzazione.

Mal di testa, può essere sintomo di ipertensione e ictus

Pubblicato il 03 Giu 2019 alle 10:01am

Il mal di testa è una condizione che può riguardare tutti, almeno una volta nella vita. Secondo le stime OMS, rappresenta la patologia più diffusa al mondo. (altro…)

Mal di testa, la soluzione c’è: dimagrire

Pubblicato il 27 Mar 2019 alle 8:07am

Se soffrite di mal di testa e non trovate alcuna soluzione, alcun beneficio da nessun rimedio, forse è arrivato il momento giusto, per mettervi a dieta. Parola di esperti. (altro…)

Mal di testa: come riconoscerlo, fattori scatenanti e cura

Pubblicato il 24 Feb 2019 alle 7:02am

In Italia sono oltre 7 milioni le persone che soffrono di mal di testa, che rappresenta una delle forme di dolore più diffuso nella popolazione. Il mal di testa, il cui nome scientifico è cefalea, non è pericoloso e può essere curato con dei farmaci antidolorifici da banco o con semplici accorgimenti allo stile di vita quotidiano. (altro…)

Mal di testa: gli 8 rimedi naturali per sconfiggerlo

Pubblicato il 11 Nov 2018 alle 6:17am

Se volte sapere come sconfiggere il mal di testa forte o leggero che sia, ecco alcuni rimedi naturali che fanno per voi!

Se però questi rimedi non si dovessero rivelare efficaci, non vi resta allora che consultare il vostro medico di base, per capire cosa è più giusto da fare. (altro…)

Shiatsu efficace contro l’emicrania: lo dice anche un trial condotto al Sant’Andrea di Roma

Pubblicato il 03 Nov 2017 alle 8:22am

Lo shiatsu può essere un rimedio molto efficace contro il mal di testa, in quanto è sicuro ed è privo di effetti collaterali. (altro…)

Lo zucchero in infusione contro il mal di testa

Pubblicato il 12 Giu 2017 alle 5:16am

Roberto De Simone dell’Università Federico II di Napoli in occasione della recente edizione del congresso internazionale sul mal di testa che si tiene ogni due anni a Stresa, ha spiegato come eliminare una serie di farmaci che spesso risultano impotenti a risolvere il mal di testa che dura oltre 72 ore e spesso porta le persone anche ad andare al Pronto Soccorso dove, nonostante le dosi massicce di triptani, analgesici, ergotaminici, antiemetici, ansiolitici, corticosteroidi per via endovenosa, in genere non si riesce ad ottenere sollievo. (altro…)