Matteo Salvini

Caso Diciotti, gli iscritti 5 Stelle dicono “No” al processo contro il ministro Salvini

Pubblicato il 18 Feb 2019 alle 11:30pm

Il Movimento 5 stelle ha deciso di salvare il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini dal processo per il caso della nave Diciotti. E con lui anche il governo. Dopo le difficoltà avute nel corso della giornata per impedimenti tecnici sulla piattaforma Russeau, i militanti del 5 stelle sono riusciti a votare. 52mila di cui 30.948 ossia il 59,05% si sono espressi per il “no”, mentre i contrari per il “sì” 21.469 (40,95). (altro…)

Elezioni Abruzzo: vince il Centro Destra. Lega primo partito

Pubblicato il 11 Feb 2019 alle 11:11am

Il Centrodestra vince le elezioni regionali in Abruzzo, con un boom della Lega superiore alle previsioni. Sostanziale tenuta del Centrosinistra come coalizione (non bene il Pd come partito) e risultato nettamente deludente per i 5 Stelle. E’ la sintesi di quanto accaduto alle elezioni regionali in Abruzzo.

L’Abruzzo è ora la settimana regione italiana controllata dal Centrodestra insieme al vicino Molise, alle regioni del Nord (Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia) e Sicilia.

Marco Marsilio è il nuovo governatore, una vittoria schiacciante per il Centrodestra il cui candidato ottiene quasi il 48,02% dei voti.

A seguire Giovanni Legnini (Centrosinistra allargato) molto distanziato, il 31,45%.

Poco sopra il 20%, con il 20,05%, il candidato pentastellato Sara Marcozzi.

Nel dettaglio: la Lega di Matteo Salvini diventa il primo partito in Abruzzo con il 26% delle preferenze (i più ottimisti del Carroccio parlavano alla vigilia del 25). Vero e proprio balzo in avanti rispetto alle Politiche quando aveva ottenuto il 13,8%. M5S in caduta libera dal 39,85% del 4 marzo 2018 al 18% circa. Il Pd scende dal 13,82% al 12% circa. Forza Italia sotto il 10% e rispetto alle Politiche (14,44%) perdendo circa cinque punti. Bene Fratelli d’Italia, oltre il 5%, leggermente in crescita sulle elezioni del 4 marzo (5,03%).

Sea Watch attracca nel porto di Catania, migranti redistribuiti tra 6 Paesi Europei

Pubblicato il 31 Gen 2019 alle 10:46am

La Sea Watch 3 ha attraccato a Catania nel molo di Levante con a bordo 47 migranti, compresi 15 minorenni non accompagnati. Appena le manovre sono finite i migranti a bordo hanno festeggiato l’arrivo sulla terra ferma abbracciandosi a vicenda e con i componenti dell’equipaggio della nave della Ong tedesca battente bandiera olandese.

La nave è stata scortata da motovedette della guardia costiera e della guardia di finanza.

Emessi dal Tribunale per i minorenni di Catania, presieduto da Maria Francesca Pricoco, su ricorso della Procura minorile etnea, “provvedimenti di nomina di tutore per ciascuno dei minori presenti sulla Sea Wacth al fine delle attività di tutela previste dalla disciplina interna e dalla normativa internazionale”. L’atto è propedeutico allo tutela e allo sbarco dei minorenni non accompagnati che sono sulla nave della Ong tedesca battente bandiera olandese alla fonda al largo di Siracusa.

“Missione compiuta! Ancora una volta, grazie all’impegno del governo italiano e alla determinazione del Viminale, l’Europa è stata costretta a intervenire e ad assumersi delle responsabilità. Sei Paesi hanno accettato di accogliere gli immigrati a bordo della Sea Watch3, coordinandosi con la Commissione europea: si tratta di Francia, Portogallo, Germania, Malta, Lussemburgo e Romania”, dice il ministro dell’Interno, Matteo Salvini auspicando che, “in base alla documentazione raccolta, venga aperta un’indagine per fare chiarezza sul comportamento della Ong”.

Il tema migranti, e in particolare la vicenda Sea Watch 3, sono stati al centro del vertice di Nicosia tra i capi di Stato e di governo dei sette Paesi Ue del Mediterraneo: Italia, Francia, Cipro, Grecia, Malta, Spagna e Portogallo. Al termine del summit si è arrivata ad una Dichiarazione comune dei 7 Paesi in cui, sul tema migranti, in cui si ribadisce “all’unanimità la necessità di uno sforzo collettivo, di una maggiore solidarietà tra i Paesi Ue anche per risolvere una questione che vede gli Stati europei del Mediterraneo in prima linea e che rimanere prioritaria”, sottolinea il presidente cipriota Nicos Anastasiades al termine del vertice che si è svolto al Filoxenia Conference Center.

Foto Ansa

Sicurezza scuole, strade ed edifici pubblici: Ministero dell’Interno sblocca 400milioni di euro per 7402 comuni italiani sotto i 20mila abitanti

Pubblicato il 24 Gen 2019 alle 8:45am

Il ministro dell’Interno ha sbloccato finanziamenti per 400 milioni di euro, indirizzati a 7.402 Comuni italiani sotto i 20mila abitanti. Destinatari del contributo statale per le opere di messa in sicurezza per scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale. (altro…)

Sanremo, Claudio Baglioni e Matteo Salvini con una telefonata si sono chiariti: pace fatta

Pubblicato il 19 Gen 2019 alle 2:04pm

E’ pace fatta tra il cantautore italiano e direttore artistico del Festival di Sanremo Claudio Baglioni e il ministro dell’interno e vice premier Matteo Salvini. (altro…)

Bocciatura Ue manovra economica: “Noi passi indietro non ne facciamo”. Nel pomeriggio informativa urgente alla Camera

Pubblicato il 22 Nov 2018 alle 11:03am

Il governo decide di tirare dritto sulla manovra finanziaria. “Noi passi indietro non ne facciamo”, a parlare è il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, intervenuto poco fa a Uno Mattina, su Rai 1, riferendosi al confronto con Bruxelles sulla manovra. “Non faremo passi indietro perché i soldi che abbiamo messo nella manovra economica riguardano la sanità, e il diritto alla salute non si tocca. C’è un’idea di Italia che cresce. Se poi con Bruxelles vogliamo ragionare di investimenti, c’è stata l’alluvione in Veneto, in Friuli, in Trentino, in Sicilia, in Sardegna, se vogliamo mettere più soldi sulla tutela del territorio, per carità di Dio. Ma siccome sono soldi degli italiani, non dell’Europa – aggiunge ancora il ministro – chiederemo di poter spendere questi soldi per gli italiani”. (altro…)

Matteo Salvini e Elisa Isoardi si incontrano alla cena di gala di Alis, è ritorno di fiamma?

Pubblicato il 21 Nov 2018 alle 6:52am

La conduttrice de La prova del cuoco Elisa Isoardi e il ministro dell’Interno Matteo Salvini si sono ritrovati di nuovo insieme, fianco a fianco alla serata di gala per Alis, l’Associazione della logistica. (altro…)

Manovra, il ministro Tria invia la lettera all’Ue: 2,4% deficit limite invalicabile

Pubblicato il 14 Nov 2018 alle 11:29am

E’ un segnale forte e chiaro quello che arriva dall’Italia all’Unione Europea. In casa nostra comandiamo noi! (altro…)

Da questa sera su Rai3 il nuovo programma “Alla lavagna”. Ospiti da Salvini a Gabanelli

Pubblicato il 12 Nov 2018 alle 6:30am

I personaggi della politica, del giornalismo e dello spettacolo saranno i nuovi protagonisti del programma ‘Alla lavagna!’. Al via da questa sera di lunedì 12 novembre, ore 20.20 su Rai 3. Un programma di intrattenimento che vuole dare risposte ai ragazzi di oggi, prodotto in collaborazione con Endemol Shine Italy. (altro…)

Annalisa Chirico de Il Foglio: “Salvini mi piace. Siamo amici. E’ un uomo interessante e divertente, ma mi piacciono gli uomini più attempati, come Montezemolo”

Pubblicato il 08 Nov 2018 alle 9:51am

La giornalista Annalisa Chirico, che c’è chi sostiene che sia la nuova fiamma di Matteo Salvini, ha commentato le voci di corridoio a “La Zanzara”, sulle frequenze di Radio2. “Salvini mi piace – ha detto la bellissima giornalista de il Foglio – è un uomo interessante e divertente. Anche se a me piacciono gli uomini più attempati. Come Montezemolo”. “Sono amica da tempo di Matteo Salvini. Ci vediamo spesso perché siamo vicini di casa. Dopo la giornata di lavoro è solo e a volte capita di incontrarsi, di mangiare una roba, di chiacchierare da una parte o dall’altra”.

La Chirico parla poi di come è il vicepremier nella sua vita privata: “Salvini è un ragazzo con grande intelligenza, una persona di una sensibilità, di una delicatezza d’animo rare”. “Mi piace molto la sua determinazione, quella che mette nel suo progetto politico. Ha preso la Lega al 4 e l’ha portata al 30%. Il sovranismo – conclude – non mi piace. Io sono per una società aperta, credo che l’Italia non abbia bisogno di ricette populiste. I populisti indicano i problemi reali, ma devono trovare delle soluzioni anche giuste. La Isoardi? Non ha avuto il pudore dei sentimenti, come tanti in questo periodo”.

E quando le viene chiesto se è fidanzata, la Chirico risponde: “Diciamo che non sono libera… Amica anche di Renzi? Assolutamente sì. Sono amica dei due Matteo. Ma che è, un crimine? Ma tu sei solamente amico delle persone che la pensano esattamente come te? Mica sono fidanzata con Renzi. Ma di che stiamo parlando?”. Conclude la Chirico.

“Non ho mai parlato della mia vita privata, non comincerò a farlo adesso. Non mi vergogno di aver amato. Per mio carattere, alcune cose le tengo per me, nel telefonino e nei miei ricordi. Gli italiani mi pagano lo stipendio per quello che faccio non per sapere con chi dormo”. Sottolinea il vicepremier Salvini durante l’intervista rilasciata a ‘Otto e Mezzo’ ieri sera nello studio di Lilly Gruber, a proposito della fine della sua relazione con la Isoardi. “Faccio un lavoro che per chi mi sta vicino non è sempre facile, perché a volte ci sono e molte altre no. Cerco di mettere tanto sulla qualità, perché sulla quantità non posso competere”, ha aggiunto ancora il titolare del Viminale.

Il vicepremier a ‘Pomeriggio Cinque’, rispondendo a fine intervista a una domanda fatta da Barbara D’urso sulla fine della sua love story con la sua ex compagna ha anche detto “Stasera dormo solo e senza fiori, non sono così sfigato, non sono messo così male…”. ”Se sono single? Non sono sul mercato…”. E quando la D’Urso gli ha ricordato il post notturno pubblicato su Instagram proprio il giorno dell’addio alla conduttrice de la ‘Prova del cuoco’, il segretario di via Bellerio ha così replicato: ”Una volta ogni tanto uno ha il diritto di essere un po’ abbacchiato, poi passa… E stasera andrò a dormire serenamente da solo…”. E all’insistenza della D’Urso che cercava di capire se avesse già trovato una compagna, il ministro ha replicato col sorriso ”Sono single, dove vuoi che vada…”.