Sono davvero tante, le donne che amano le piante e i fiori, ma che spesso per impegni familiari e lavorativi, non riescono a predersene cura come dovuto.

Per questo, vediamo allora, come ovviare a questo inconveniente, attraverso un contenitore con sistema di irrigazione autonomo che potrete utilizzare per annaffiare le vostre piante d’appartamento e quelle suil balcone.

Una soluzione molto efficace che vi servirà sia nella vita quotidiana che nelle occasioni in cui sarete fuori casa per qualche giorno.

Ecco allora cosa occorre:

– un contenitore di plastica per alimenti con coperchio su cui poter appoggiare il vaso della pianta
– una stringa in materiale acrilico
– un taglierino circolare

Guida per la realizzazione

1. Con un taglierino creare nel coperchio del contenitore di plastica un foro circolare in cui far passare la stringa di materiale acrilico acquistata in un negozio per la pesca.
2. Fare dunque un nodo sull’altra estremità della stringa ed inserirla nel terreno della pianta, facendola passare attraverso il buco posto sotto il vaso. Assicurarsi che la stringa non esca dal vaso neppure quando sarà bagnata.
3. Riempire per 3/4 il contenitore di plastica con acqua ed eventuali sostanze nutritive per le piante. Così facendo l’acqua, salirà attraverso la stringa fino ad arrivare al terreno della pianta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.