Renzi critica Bersani e dice che gli piacerebbe sfidare al voto Berlusconi

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Apr 2013 alle ore 10:18am


Matteo Renzi al Tg5 dice “Mi spiace che Bersani cerchi l’insulto e l’accusa per di più tra persone dello stesso partito”.

E continuando Renzi dice “Io ho soltanto detto insieme a tanti altri, persino la Cgil, che bisogna fare presto. Mi spiace che destini personali di Bersani siano più importanti“.

Il sindaco di Firenze definisce il segretario del Pd “indecente”, e sottolinea “Io ho soltanto detto insieme a tanti altri, come il presidente di Confindustria e persino il segretario della Cgil, che bisogna fare presto, non si deve perdere tempo, la politica ha il dovere di dare un governo al Paese“.

E spiega “Da sindaco dico che bisogna mettere un punto nelle discussioni romane e iniziare a parlare dei problemi della gente. Mi spiace che destini personali siano talmente più importanti“.

E parlando del Quirinale Renzi precisa: “Il profilo che va bene è quello di un nome che coinvolga la maggioranza più alta possibile” boccia dunque le candidature di Franco Marini e Anna Finocchiaro.

Matteo Renzi, infine sfida Berlusconi: e dice “ho sentito che Berlusconi si ricandida a premier, mi piacerebbe sfidarlo“, concludendo aggiunge “alcuni lo vogliono mandare in galera, ma io lo voglio più semplicemente mandare in pensione“.