Bonus bebè: assegno di 80 euro a nuclei familiari che non superano indicatore Isee di 25.000 euro

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 22 Nov 2014 alle ore 8:22am


Bonus bebè, cosa cambia? L’assegno di 80 euro potrà essere erogato a nuclei familiari che non superano un indicatore Isee di 25.000 euro e che hanno avuto o adottato un bambino nel 2015.

Lo stabilisce un emendamento del Relatore depositato in commissione Bilancio alla Camera. Nella precedente versione, ricordiamo che il tetto massimo era euro 90.000.

Il bonus bebè raddoppia però per tutti i nuclei familiari che hanno un indicatore Isee di meno di 7.000 euro.

Si tratta dunque di una delle modifiche apportate alla legge di stabilità. Tra le altre cose, emerge un aumento ai fondi destinati per gli ammortizzatori sociali: agli 1,5 miliardi già stanziati si aggiungono altri 400 milioni in due anni, 200 milioni nel 2015 e 200 nel 2016.

Via libera, inoltre all’emendamento del governo che concede uno stanziamento di risorse in favore dell’Ice per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.