Papa Francesco: il 21 marzo a Napoli e a Pompei, una visita fitta di incontri e appuntamenti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 09 Gen 2015 alle ore 2:20pm


Papa Francesco ha firmato ufficialmente il programma inerente la visita a Pompei e a Napoli che si terrà il prossimo 21 marzo.

Il Pontefice partirà dal Vaticano alle ore 7 a bordo di un elicottero, e giungerà in Campania per le 8, nell’area meeting del Santuario di Pompei. Poi, dopo le preghiere rivolte alla Vergine del Rosario, il Papa incontrerà l’Arcivescovo Tommaso Caputo, e subito dopo si metterà di nuovo si dirigerà a Napoli.

L’atterraggio è previsto nel campo sportivo comunale di Scampia, dove si recherà nelle Vele per avere un incontro con alcuni esponenti del mondo del lavoro e della cultura partenopea.

Ad accoglierlo ci saranno anche il cardinale, Crescienzo Sepe e il governatore della Campania Stefano Caldoro.

Subito dopo, a bordo di un’utilitaria, il Papa percorrerà corso Secondigliano, la Doganella, piazza Carlo III, via Foria, via Pessina, piazza Dante, via Toledo, piazza Trieste e Trento per raggiungere piazza del Plebiscito dove celebrerà la santa messa alle ore 11.

Dopo l’eucarestia, Papa Francesco a bordo della Papamobile attraverserà la piazza per salutare da vicino i tantissimi fedeli che sarà lì ad accoglierlo.

Poi il Pontefice si dirigerà per ora di pranzo al carcere di Poggioreale dove, nella cappella che diventerà per quell’occasione un refettorio, pranzerà insieme a cento detenuti.

Sempre nello stesso penitenziario il Papa incontrerà anche una delegazione di carcerati di Secondigliano, Nisida e Pozzuoli.

Ma la sua visita non è di certo finita. Al termine di questo incontro, previsto per le ore alle 14, il Papa si recherà nella Curia, a largo Donnaregina, dove riposerà per circa mezz’ora prima di rimettersi nuovamente in viaggio per fare visita alle reliquie di San Gennaro e al clero, per rispondere a diverse domande sui grandi temi che affliggono la Chiesa e la città di Napoli e la Campania.

Dal Duomo, prima di raggiungere la Rotonda Diaz, dove ad attenderlo ci saranno i giovani, il Papa si fermerà per un saluto anche al Gesù Nuovo dove farà visita a molti ammalati.

Qui si tratterrà più tempo, per offrire loro parole di conforto e solidarietà. Poi sarà infine la volta del bagno di folla sul lungomare di via Caracciolo e l’incontro con i giovani.

Infine, alle ore 18, il Papa a bordo del suo elicottero farà ritorno a Roma in Vaticano.