ricerca italiana diagnosi precoce
Un gruppo di ricercatori di Padova ha scoperto un particolare tipo di alterazione genetica in grado di portare ad una diagnosi precoce di uno dei tumori infantili tar i più rari e difficili da curare, il rabdomiosarcoma.

Il cui studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica ‘American Journal of Surgical Pathology, condotto in collaborazione con il Memorial Sloan Kettering Hospital di New York.

Il rabdomiosarcoma è il tumore più frequente in ambito pediatrico capace di colpire anche i bambini al di sotto di un anno di vita.

“Il ruolo del gene Vgll2 nel controllo dello sviluppo della muscolatura striata nell’uomo apre dunque la strada a ulteriori ricerche per la comprensione del meccanismo di sviluppo di queste neoplasie congenite”. Spiegano gli esperti. aggiungendo che presto saranno messe a punto terapie geniche mirate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.