dolci

Come preparare il Clafoutis di pesche

Pubblicato il 26 Lug 2019 alle 10:33am

Il clafoutis di pesche è una buonissima variante del tipico dolce francese preparato con le ciliege e una squisita pastella. Potete arricchire il clafoutis a base di pesche con mandorle al composto di frutta. Ecco come prepararlo. (altro…)

Tiramisù Banane, Rum e dolcetti al Cocco

Pubblicato il 22 Giu 2019 alle 11:01am

Ecco a voi una variante nuova del tradizionale tiramisù che noi tutti conosciamo. La ricetta che vi proponiamo oggi è quella del Tiramisù con banane e rum, dolcetti al cocco. Molto semplice e veloce da realizzare. Vediamo come prepararlo. (altro…)

Come preparare le Crêpes calde con crema di ricotta e frutti di bosco

Pubblicato il 21 Feb 2019 alle 11:05am

Le crêpes, simbolo della cucina francese, sono un tipo di cialda sottile, tonda ed elastica, cotta su una superficie rovente, una padella antiaderente, che vengono farcite di ripieni vari, dolci o salati, l’impasto è a base di latte, uova e farina e nella versione dolce con aggiunta di zucchero all’impasto. La ricetta che vi proponiamo in questo angolo della cucina, è con la farcia a base di ricotta, panna e frutti di bosco. Ecco come prepararla!

Ingredienti per 4 persone

– 100 gr di farina – 2 cucchiai di miele d’acacia – 1 cucchiaio di zucchero a velo – 100 ml di panna – 1 bicchiere di latte – 2 uova – 100 gr di ricotta – 50 gr di burro – 1 rametto di menta – 2 cestini di frutti di bosco

Preparazione

!. In una terrina sbattete con una frusta le uova insieme con la farina; aggiungete a filo un bicchiere di latte e continuate a mescolare fino a quando non avrete ottenuto una pastella fluida e senza grumi che lascerete riposare per circa 1 ora.

2. Lavate e sgocciolate i frutti di bosco e la menta.

3. In una terrina lavorate la ricotta con la panna e il miele fino a ottenere una crema liscia e omogenea.

4. In una padella piccola e antiaderente fate sciogliere 30 g di burro; versateci dentro due o tre cucchiai di pastella, muovendo la padella in modo da ricoprirne completamente il fondo. Cuocete la crêpe 1 minuto per parte, rigirandola con l’aiuto di una paletta; e ripetete fino a quando la pastella non sarà esaurita, in modo da ottenere otto crêpes.

5. Spalmate la crema di ricotta e miele sulle crêpes appena pronte, ripiegatele a ventaglio e disponetele sul fondo di una pirofila imburrata; cospargete di fiocchetti di burro e passate in forno preriscaldato a 180 °C per 5 minuti.

6. Estraete la pirofila dal forno e, con l’aiuto di due palette, aprite le crêpes e distribuitevi dentro i frutti di bosco, lasciandone da parte due cucchiai; ripiegatele nuovamente a ventaglio le crêpes e disponetele sui piattini da dessert. Cospargete con lo zucchero a velo, decorate con i frutti di bosco tenuti da parte e con le foglioline di menta. Servite subito in tavola.

Come preparare i Pancakes

Pubblicato il 08 Gen 2019 alle 9:58am

La celeberrima frittella americana per la colazione, rigorosamente da accompagnare allo sciroppo d’acero, divenuta famosa in tutto il mondo, scelta da grandi e ma anche dai bambini in quanto può essere preparata e gustata in tantissimi modi. (altro…)

Tiramisù e budini i dolci più consumati dagli italiani

Pubblicato il 08 Dic 2018 alle 6:15am

Secondo quanto emerge da uno studio condotto dall’Osservatorio Nutrizionale Grana Padano, per denunciare l’eccessivo consumo di zuccheri nell’alimentazione e i rischi connessi alla salute soprattutto in vista del prossimo Natale, emerge che tiramisù, budini, torte farcite con crema, panna e cioccolato sono tra i dolci più amati dagli italiani, con una percentuale di preferenze pari al 77% su un campione di 5.400 adulti (58% femmine, 42% maschi). (altro…)

Torta Bavarese, come prepararla

Pubblicato il 20 Nov 2018 alle 6:14am

La torta Baravarese ha fatto la sua comparsa in Francia verso la metà del XVIII secolo affermandosi nella categoria dei dolci più buoni e consumati di sempre. Il suo nome deriva dalla denominazione della regione tedesca della Baviera. È un dessert a base di crema inglese o di frullato di frutta e la sua forma è solitamente rotonda. Durante la preparazione il composto base viene addensato con gelatina e infine ricoperto con panna montata o accompagnato con un coulis, la salsa in versione dolce usata per accompagnare il dessert.

La ricetta che vi consigliamo in questa pagina vi permetterà di preparare un dolce particolarmente gustoso, semplice e genuino anche per i vostri bambini. Utilizzando come ingrediente principale il Mascarpone Santa Lucia.

La ricetta che vi presentiamo è quella base per ottenere una torta dalla consistenza simile a quella di un budino o panna cotta. Le bavaresi che derivano da questa famiglia hanno una base composta da latte, zucchero, tuorli, colla di pesce e panna. Questo composto viene cotto in una casseruola fino a raggiungere una consistenza molto cremosa e, infine, viene fatto riposare in frigorifero fino a diventare completamente freddo. Alla base vengono poi aggiunti altri ingredienti e aromi come vaniglia, cioccolato o caffè, per creare le diverse varianti della bavarese originale.

INGREDIENTI per 4 persone:

– 250 g di Mascarpone Santa Lucia Galbani – 25 g di colla di pesce – 250 g di zucchero – 1 cucchiaio di fecola di patate – 6 tuorli – 1 fiala d’essenza di vaniglia – burro per ungere lo stampo

PREPARAZIONE

1. Tirate fuori dal frigo il Mascarpone Santa Lucia circa 30 minuti prima della preparazione. 2. Fate bollire il latte con lo zucchero, lasciando da parte un bicchiere di latte freddo. 3. Sciogliete a bagnomaria la colla di pesce. 4. Con l’ausilio di una frusta sbattete i tuorli, la fecola e l’essenza di vaniglia. 5. Ad operazione ultimata unite anche il latte freddo e quello bollente. 6. Ponete nuovamente sul fuoco. 7. Mescolate il tutto senza far bollire il composto fino ad ottenere una crema. 8. Spegnete il fuoco e aggiungete alla crema ottenuta la colla di pesce. Quindi, lasciate raffreddare il preparato in un recipiente mescolandolo il tutto di tanto in tanto. 9. Una volta che il tutto sarà raffreddato, amalgamate delicatamente anche il Mascarpone Santa Lucia. 10. A questo punto, versate la vostra bavarese dentro uno stampo imburrato e riponete in frigorifero per 5 ore prima di servire.

Festa del papà, come si preparano le Zeppole di San Giuseppe

Pubblicato il 19 Mar 2018 alle 6:42am

Le Zeppole di San Giuseppe sono un dolce tipico che si prepara durante la Festività di San Giuseppe, il 19 marzo e dunque anche in occasione della Festa del Papà.

Sono dette anche zeppole napoletane o zeppole di patate, perché hanno un’origine proprio a Napoli e possono essere cotte al forno, come un grande bignè di pasta ripieno di crema pasticcera che viene poi guarnito con amarene sciroppate e una spolveratina di zucchero a velo, o fritte e poi farcite sempre con crema pasticcera e amarene sciroppate.

Come si preparano le zeppole di San Giuseppe al forno

Ingredienti per 12 Zeppole di San Giuseppe

– Acqua 250 ml – Farina Tipo 00 160 gr – Uova 4 – Burro 70 gr – Buccia Grattugiata di limone – Sale Marino 1 pizzico

Per la crema

– Latte 500 ml – Farina Tipo 00 1 cucchiaio – Zucchero Bianco 5 cucchiai rasi – Limoncello 1 bicchierino – Uova 2 tuorli

Decorazione

– Zucchero a velo – Amarene sciroppate, q.b.

Preparazione Zeppole al forno

1. Mettete in una pentola l’acqua, il burro tagliato a dadini e un pizzico di sale. Fate sciogliere il burro e portate a ebollizione.

2. Spegnete il fuoco, aggiungete la farina (che avrete precedentemente setacciato) e la buccia grattugiata di un limone (che donerà un invitante profumo ai bignè, una volta cotti)

3. Mescolate e rimettete sul fuoco per un paio di minuti o almeno fino a quando il composto non si sarà staccato dalle pareti della pentola.

4. A questo punto aggiungete le uova, mescolando tutto molto bene.

5. Rimettete sul fuoco per un paio di minuti, poi spegnete  e mettete il composto in una siringa da pasticcere.

6. Foderate di carta da forno una teglia e create dei cerchi concentrici di pasta. Ogni disco di pasta dovrà poi essere sormontato da un circoletto di pasta che darà “spessore” al bignè e dopo averli cotti, inserirete la crema pasticcera.

7. Cuocete in forno i bignè (a 200° per circa 20 minuti) preparate la crema pasticcera. In un pentolino mettete il latte e la farina.

8. Mescolatela con una frusta a mano facendo attenzione che non si formino grumi.

9. Cuocete a fuoco medio sempre mescolando, aggiungete i tuorli d’uovo e lo zucchero. Prima che la crema addensi aggiungete il bicchierino di limoncello che donerà il profumo alla crema pasticcera.

10. Fatela rapprendere e spegnete quando avrà raggiunto la consistenza che preferite

11. Aggiungete su ogni Zeppola di san Giuseppe un’amarena sciroppata, o più di una, se preferite e spolverate con zucchero a velo. Servite subito. Si conservano in frigo al massimo per due giorni.

Se volete mangiare zeppole di San Giuseppe fritte, cuocetele prima al forno e poi friggetele.

Varianti delle zeppole

La zeppola cotta al forno risulta più leggera, digeribile e – se vogliamo anche più light. In alternativa però, esiste una tradizione di zeppole di San Giuseppe fritte che vengono appoggiate su dischi di carta da forno (che gli impedisce di attaccarsi al fondo della padella, dato il loro peso) e immerse in olio di semi di arachide bollente. Così preparate, vengono poi farcite nello stesso identico modo in cui sono farcite le zeppole di San Giuseppe al forno. Questa variante risulterà più grassa e morbida ma ugualmente molto saporita.

Cibi fast food, per il corpo paragonabili all’infezione batterica

Pubblicato il 04 Feb 2018 alle 8:30pm

Patatine, fritti, dolci e panini, e tutto lo street foood in generale, finisce sotto la lente di ingrandimento di uno studio condotto dall’Università di Bonn, che spiega che il sistema immunitario reagisce a una dieta ad alto contenuto di grassi e calorie proprio come avviene per un’infezione batterica. Ma non solo: spiegano gli esperti, il cibo fast food rende alla lunga le difese dell’organismo più aggressive. Anche dopo diverso tempo dopo la ‘conversione’ ad una dieta sana, infatti, l’infiammazione che ne deriva dalla stimolazione immunitaria innata è più pronunciata. (altro…)

Cucinare aiuta a comunicare e ad allentare lo stress

Pubblicato il 04 Gen 2018 alle 6:46am

Chi ama cucinare secondo i psicologi, possiede un antistress terapeutico, in grado di mettere le persone più chiuse e riservate in contatto con gli altri e tutto proprio attraverso il cibo. (altro…)

Feste Natalizie, attenzione al cioccolato mette a rischio la vita del vostro cane

Pubblicato il 28 Dic 2017 alle 7:01am

Feste natalizie e dolci, attenti però, alla salute dei vostri cani. Per gli amici a quattro zampe infatti le Feste, soprattutto di Natale, non sono infatti solo un momento di gioia e di condivisione, ma anche una spiacevole occasione per mangiare dolciumi che volte possono addirittura rivelarsi fatali per loro.

Si parla infatti di avvelenamento da cacao.

L’allarme viene lanciato dai ricercatori dell’università di Liverpool, evidenziando come la maggiore accessibilità del cioccolato per il cane proprio a Natale, sarebbe in misura minore rispetto a Pasqua.

Gli esperti sostengono, infatti, che il cacao contenendo teobromina, uno stimolante simile alla caffeina, sarebbe tossico per i cani; in quanto causa di vomito, aumento della frequenza cardiaca, agitazione e persino morte, se ingerito in grosse quantità.

Gli studi evidenziano che dai dati raccolti dai veterinari su intossicazione da cacao nei cani tra il 2012 e il 2017 nel Regno Unito, per scoprire correlazioni con le festività del Natale, San Valentino, Pasqua e Halloween, è emerso che l’esposizione del cane al cioccolato è quattro volte più alta a Natale, piuttosto le due volte più probabili a Pasqua, rispetto a un giorno non festivo. San Valentino e Halloween, invece, non hanno fatto emergere variazioni significative nel consumo di dolci da parte degli amici a 4 zampe.