noci

Diabete e frutta secca: 5 dosi a settimana riducono del 20% il rischio di infarto nei malati

Pubblicato il 23 Feb 2019 alle 6:40am

Il rischio di problemi cardiovascolari come ictus e infarto è più alto in persone che soffrono di diabete. Fortunatamente però, uno studio dice che mangiare frutta secca, con una certa frequenza nel corso della settimana, può aiutare l’organismo a prevenirli. La conferma arriva da una ricerca condotta da un team di epidemiologi e nutrizionisti della Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, pubblicata sulla rivista scientifica Circulation Research.

Grazie allo studio in questione, che ha riguardato 16.217 uomini e donne, di cui è stata monitorata l’alimentazione nell’arco di diversi anni prima e dopo la diagnosi di diabete, si è scoperto che nel periodo temporale di osservazione, si sono verificati 2.467 infarti e 789 ictus per un totale di 1.1663 decessi per un problema cardiovascolare su un totale di 5.862. E dai dati raccolti gli scienziati hanno anche evinto che il giusto apporto di frutta secca può ridurre del 17% il rischio di patologie cardiovascolari e del 20% quello di possibili infarti.

La frutta secca più giusta per provocare effetti benefici sull’organismo dei diabeti, in termini di riduzione del rischio per le malattie cardiovascolari, sono, come dicono gli scienziati, le noci, di cui bisognerebbe mangiarne almeno “5 manciate” a settimana.

Omega 3 presenti in noci, mais e soia allungano la vita

Pubblicato il 24 Mar 2018 alle 7:23am

Gli Omega 3 e 6 sono i cosiddetti acidi grassi essenziali per il nostro organismo in quanto contribuiscono al buon funzionamento delle cellule e di tutto il metabolismo. (altro…)

Frutta secca, fa bene contro sovrappeso e obesità

Pubblicato il 05 Ott 2017 alle 9:18am

Un gruppo di ricercatori ha analizzato i dati raccolti tra dieta e indice di massa corporea di 373.293 persone, tra i 25 e i 70 anni, reclutate tra il 1992 e il 2000 in 10 Paesi europei nell’ambito dello studio European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition. (altro…)

Italiani attenti all’alimentazione, 1 su 3 considera i superfood sostituti dei farmaci

Pubblicato il 16 Apr 2017 alle 9:26am

Un italiano su tre (33%) considera i superfood, ossia tutti quegli alimenti, ricchi di proprietà salutari per corpo e mente, rimedi naturali in alternativa dei farmici e come forma di prevenzione per scongiurare determinate patologie, mantenersi più giovani, ed energici. (altro…)

Noci, amiche della salute: in dieci anni aumentato consumo in Italia di oltre il 60%

Pubblicato il 27 Ott 2015 alle 6:11am

E’ boom della vendita di noci, questo frutto che può essere anche consumato secco torna sulle tavole degli italiani e nei momenti di pausa, quando si ha voglia di uno spuntino, di qualcosa da sgranocchiare.

Molto consigliate anche dai nutrizionisti. In Italia sono oltre 45 i milioni di chili che si consumano ogni anno facendo registrare un aumento del 60 per cento nel corso degli ultimi dieci anni.

Questi i dati diffusi dalla Coldiretti che spiega che “Le noci considerate in passato nemiche della linea, per il loro apporto calorico sono state successivamente rivalutate come preziose alleate della salute ed i consumi sono dunque lievitati. In Italia, se si pensa che negli anni ’70 si producevano circa 80 milioni di chili di noci all’anno da allora si è avuto un drastico ridimensionamento della produzione che ha fatto scendere il raccolto ad appena 11 milioni di chilogrammi su una superficie coltivata stimata pari a 9000 ettari di terreno, collocati soprattutto in regioni come Campania, Sicilia, Calabria, Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto”.

Ripresa però che si è avuta a livello nazionale, ma l’aumento dei consumi, precisa ancora Coldiretti, viene soddisfatto soprattutto dalle importazioni, che sono oltre 35 milioni di chilogrammi di noci in guscio. Importazioni che provengono principalmente da USA, Francia e Cile, rispetto al 2000 che ne venivano importati appena 10 milioni di chilogrammi.

A cosa è dovuta questa impennata dei consumi? Certamente le caratteristiche dell’alimento, ricco di omega 3, validi antiossidanti naturali, e minerali e sostanze benefiche come calcio, ferro, fosforo, rame e zinco.

Diversi studi scientifici infatti, hanno evidenziato l’efficacia delle noci nei confronti di diverse patologie, dal colesterolo a problemi dell’apparato cardiovascolare.

Gli alimenti salva-memoria

Pubblicato il 20 Mar 2012 alle 10:01am

Secondo uno studio spagnolo condotto su anziani ad alto rischio cardiovascolare, la dieta mediterranea riesce a migliorare le capacità cerebrali. (altro…)

Mangiando 50 grammi al giorno di noci si può prevenire il tumore al seno

Pubblicato il 05 Set 2011 alle 8:20am

Basterebbero 50 grammi al giorno di noci per ridurre drasticamente il rischio di cancro alla mammella. La scoperta, arriva da uno studio condotto sui topolini, annunciata dai ricercatori della Marshall University di Huntington, West Virginia. (altro…)