piedi

Camminare scalzi fa bene alla salute, ecco perché

Pubblicato il 08 Ago 2019 alle 6:55am

Secondo la teoria del Barefooting, indossare sempre calzature ai piedi, indebolirebbe la muscolatura e ne impedirebbe i movimenti naturali e corretti, facendo in modo che nel tempo il peso corporeo si sposti verso l’avampiede anziché gravare tutto sul tallone.

Camminare a piedi nudi invece, avrebbe numerosi benefici sulla nostra salute. In primis postura, in quanto favorirebbe un movimento armonico dell’organismo, eserciterebbe una pressione esatta della muscolatura dei piedi, favorirebbe una giusta distribuzione del peso facendo ritrovare il baricentro naturale, oltre che favorire la traspirazione e la circolazione sanguigna fino a godere di un vero e proprio massaggio benefico del piede per via del contatto che si ha con il suolo.

In questo Agosto caldissimo, il consiglio degli esperti è dunque quello di trovare un po’ di tempo libero, per sperimentare questi benefici passeggiando a piedi nudi sulla sabbia o su terreno erboso.

Vediamo nello specifico quali sono i possibili benefici del camminare scalzi:

Benefici:

– Maggior equilibrio del corpo. – Migliora la postura. – Rende la muscolatura dei piedi più forte. – Conferisce un buon recupero e una maggiore stabilità. – Migliora la circolazione sanguigna riducendone anche gonfiori. – E’ un antistress naturale. – È un massaggio naturale. – Camminare scalzi riattiva la circolazione e il ritorno venoso. – Questo vale anche per i più piccoli.

I calli proteggono i piedi, nuovo studio boccia le scarpe con suole ammortizzate

Pubblicato il 01 Lug 2019 alle 7:02am

I calli proteggono i piedi, lo dice anche la scienza. Secondo un team di ricercatori della prestigiosa Università di Harvard (Usa), i calli proteggono la pianta del piede senza però comprometterne sensibilità o andatura, come si legge anche nello studio pubblicato online su ‘Nature’. Al contrario, le scarpe con suola ammortizzata ne ridurrebbero sensibilità e forza trasmessa dai nostri piedi alle nostre articolazioni.

Le calzature con suole sottili, rigide e non ammortizzate, come mocassini o sandali, offrono protezione e sensibilità più simile a quelle dei calli, suggeriscono gli autori della ricerca.

Le callosità del piede spesso si sviluppano naturalmente nelle persone che camminano molto spesso scalze o con tacchi molto spesso alti – o non usano calzature ammortizzate – assicurando una protezione su superfici scomode o scivolose. Le scarpe moderne offrono un effetto protettivo ma riducono la capacità di percepire gli stimoli tattili.

Dunque…in che modo proteggere i piedi senza ridurne la sensibilità e affaticare le articolazioni? Questo il quesito che si è posto il team di Daniel Lieberman contestando questa ipotesi studiando i piedi di 81 kenioti e 22 americani.

Ebbene, dall’esame delle estremità delle persone esaminate è venuto fuori che i calli tendono a essere più spessi e più duri nelle persone che abitualmente camminano scalze, rispetto a quanti indossano invece regolarmente le scarpe.

Tuttavia lo spessore del callo non altera la sensibilità dei nervi sulla pianta del piede e le calzature influiscono sulle forze generate quando il piede colpisce il terreno, fornendo così anche più energia alle articolazioni rispetto a quanto osservato negli individui con callosità notevoli. L’effetto che questo carico meccanico alterato ha sul nostro scheletro è ancora scarsamente compreso e, secondo i ricercatori, richiede ulteriori studi.

Piedi gonfi, ritenzione idrica e cattiva circolazione: dai rimedi naturali ai massaggiatori elettrici

Pubblicato il 28 Gen 2019 alle 7:38am

Svegliarsi ogni mattina coi piedi gonfi non è solo spiacevole e fastidioso ma può nascondere una vera e propria patologia o la conseguenza di un comportamento scorretto, ed è dunque un evento che merita d’essere senza ombra di dubbio approfondito. (altro…)

Come sbarazzarsi dei calli: i rimedi fai da te

Pubblicato il 04 Lug 2013 alle 7:00am

La spiaggia si sa ci può rovinare i piedi. Inoltre, l’inverno, i tacchi alti, le scarpe strette o scomode, hanno già fatto la loro parte. Ecco allora che in questo periodo diventa davvero un problema scoprire i piedi se non abbiamo pensato prima alla loro salute ed estetica. Ci ritroveremo dunque con verruche, indurimenti, ma soprattutto i fastidiosissimi calli, a volte anche molto dolenti. (altro…)

In gravidanza i piedi della mamma cambiano forma e taglia

Pubblicato il 05 Mar 2013 alle 11:30am

La gravidanza modifica in modo permanente la taglia e la forma del piede della donna. A rivelarlo è uno studio condotto dall’Università dell’Iowa e pubblicato sulla rivista America Journal of Physical Medicine and Rehabilitation. (altro…)