età

Invecchiamento: identificato il rimedio naturale per rallentarlo

Pubblicato il 03 Ott 2018 alle 10:07am

E’ stato sperimentato con successo l’elisir di lunga vita, per ora sperimentato solo sui topi, da un team dell’Università del Minnesota. In un precedente lavoro, pubblicato su ‘Nature Medicine‘, il gruppo aveva dimostrato che lo stesso rimedio poteva ridurre l’impatto delle cellule senescenti, estendere la durata della vita e migliorare la salute, persino quando il trattamento veniva avviato in tarda età.

Ora gli scienziati hanno dimostrato che il trattamento con il prodotto naturale Fisetin, ricco di antiossidanti che si trovano in frutta e verdura, ha anche significativi effetti benefici sulla salute e sulla durata della vita dei topi anziani.

Paul Robbins e i suoi colleghi hanno scoperto che un prodotto naturale, chiamato Fisetin, è in grado di ridurre il livello delle cellule danneggiate nel corpo umano dall’età.

Il prodotto è stato testato sui topi anziani, che hanno sperimentato un miglioramento della Salute e un allungamento della durata della vita. Lo studio sul geroprotettore è pubblicato su ‘EBioMedicine’. “Questi risultati suggeriscono che possiamo estendere il periodo di vita in Salute anche nella terza età”, ha detto Robbins. “Ma ci sono ancora molte domande da affrontare, ad esempio” dobbiamo individuare “il giusto dosaggio”.

Capelli bianchi, perché e quando

Pubblicato il 17 Mag 2018 alle 7:42am

La gran parte delle persone comincia a sviluppare capelli bianchi a partire dai trent’anni,. L’intensità è avriabile a seconda dell’ereditarietà, dell’etnia e di altri fattori di natura genetica.

Di recente, dai dati raccolti dal dipartimento di dermatologia del Montefiore Medical Center di New York, si è scoperto che è possibile collegare la comparsa frequente di capelli bianchi ad un apporto insufficiente di vitamine B12 e di vitamina D3, che possono alterare prematuramente le condizioni del follicolo, anticipando la fase di perdita del pigmento.

Inoltre, lo stress ossidativo del follicolo – dovuto a numerosi fattori, dall’alimentazione all’inquinamento, passando per stili di vita errati – possono anticipare la fase di crescita dei capelli bianchi. Il meccanismo è determinato dal rilascio di ossigeno e di altre sostanze all’interno del follicolo che, ossidandosi, non sono più in grado di conferire al capello il suo giusto pigmento.

Isabella Rossellini, 65 anni, testimonial Lancome e della donna libera di invecchiare

Pubblicato il 26 Feb 2018 alle 6:05am

Isabella Rossellini a 65 anni, torna a prestare il suo bellissimo volto a Lancome, come protagonista della campagna di lancio della crema Renergie Multiglow, scattata da Peter Lindbergh. (altro…)

Liguria, più ragazze a rischio anoressia: età media delle vittime si abbassa. Attenzione ai social

Pubblicato il 06 Gen 2018 alle 6:26am

La Liguria è una delle regioni italiane in cui le strutture sanitarie che offrono servizi per i disturbi alimentari sono le più diffuse. Ma anche una regione in cui, secondo uno studio condotto dall’ Agenzia regionale per la sanità, si osserva un maggior rischio di anoressia tra le donne di età compresa tra i 15-24 anni (9,3%) e 25-34 anni (7,2%) rispetto alle coetanee nazionali (rispettivamente 8,8% e 5,6%).

“Quello che abbiamo notato, negli ultimi anni, è una maggiore consapevolezza della pericolosità dell’anoressia e della bulimia: nei centri come il nostro arrivano ragazzi e ragazze più giovani di una volta, sui quali è ancora possibile intervenire”, spiega la psichiatra del Centro disturbi alimentari di Quarto, della Asl3 genovese, Antonella Arata, che ha all’attivo oltre 500 cartelle aperte è gestisce il centro maggiore in Liguria.

“Le nostre pazienti sono in gran parte giovani e come tutti i loro coetanei hanno Instagram o Facebook, postano le foto del cibo o del loro corpo e in alcuni casi seguono gruppi in cui i comportamenti pericolosi vengono condivisi e incoraggiati. La Polizia postale chiude in continuazione i siti “pro Ana” ma poi ne spuntano altri. I genitori, se possono, devono vigilare sullo spazio virtuale frequentato dai loro figli”.

Morbillo, triplicati i casi in Italia, colpa del crollo dei vaccini. Colpiti anche gli adulti

Pubblicato il 18 Mar 2017 alle 10:32am

Il morbillo, è una malattia infantile che sembrava essere stata debellata grazie alle vaccinazioni negli anni, ma che invece fa ancora molta paura ai giorni nostri, perché, in Italia, colpisce non solo bambini, ma anche adolescenti e adulti. (altro…)

La scelta di quando avere il primo figlio arriva dal dna

Pubblicato il 02 Nov 2016 alle 12:06pm

A che età avere il primo figlio? La risposta può essere dettata non solo dall’età e da scelte personalei ma anche dai geni, per la precisione 12 aree specifiche del Dna che possono determinare anche il numero di bambini che si avranno. (altro…)

Cameron Diaz, 43 anni senza trucco. Un libro per dire “Invecchio anch’io”

Pubblicato il 02 Apr 2016 alle 8:48am

L’attrice americana Cameron Diaz (oggi 43enne) sta portando avanti da tempo una campagna pubblicitaria di sensibilizzazione per aiutare tutte quelle donne che fanno fatica ad accettarsi giorno per giorno con i segni del tempo. (altro…)

Mangiare cioccolato migliora memoria e intelligenza

Pubblicato il 02 Mar 2016 alle 7:00am

Mangiare cioccolato almeno una volta a settimana innalzerebbe, assicurano gli esperti, le funzioni cognitive . E’ quanto dimostrato da uno studio condotto dalla University of South Australia pubblicato sulla rivista scientifica Appetite.

Il “segreto” sarebbe racchiuso nei flavonoidi, nota famiglia di antiossidanti efficaci anche per il sistema cardiovascolare.

Mangiare cioccolato meglio ancora se fondente, farebbe dunque bene alla nostra memoria ed intelligenza.

Lo studio, che ha coinvolto 968 consumatori di cioccolato tra 23 e 98 anni, seguendoli per un trentennio, ha avuto come obiettivo quello di verificare appunto se ci fossero effetti a lungo termine sulle funzioni cognitive.

Ebbene, i partecipanti sono stati sottoposti a una serie di test per valutare le performance cerebrali in vari ambiti (memoria visiva, di lavoro, verbale), scoprendo risultati ampiamente positivi.

L’effetto benefico è stato registrato in seguito al consumo settimanale di qualsiasi tipo di cioccolato. Rilevati miglioramenti a carico della memoria spazio-visuale e organizzativa e del ragionamento astratto.

Ecco allora, che “l’assunzione regolare dei flavanoidi presenti nel cacao può rallentare il declino cognitivo legato all’età”, hanno spiegato i ricercatori.

Perchè alcune persone non invecchiano?

Pubblicato il 07 Lug 2015 alle 3:38pm

Grazie ad uno studio internazionale che analizzato un gruppo composto da 954 fra uomini e donne di Dunedin (Nuova Zelanda) si è scoperto che nell’arco di 12 anni tre dei partecipanti non hanno rilevato segni di invecchiamento.

Dai dati raccolti e pubblicati su Proceedings of the National Academy of Science i ricercatori hanno scoperto che queste persone sembrano addirittura più giovani.

Perché se da un lato i tre partecipanti hanno dimostrato di aver ingannato il tempo, gli altri sono invecchiati 3 anni per ogni anno solare.

Per capire quale fosse lo stato interno dei soggetti il team ha messo a punto un nuovo parametro, l’“età biologica”, cui si è giunti valutando la funzionalità renale, polmonare, metabolica, immunitario e la salute dentale.

Sono stati inoltre misurati i telomeri, ovvero quei “cappucci” che si trovano all’estremità dei cromosomi associati all’invecchiamento.

Cosa che ha permesso di calcolare l’età biologica che derivava da meno di 30 anni a quasi 60 anni d’età, nonostante i soggetti avessero 38 anni.

Tramite la speciale misura i ricercatori hanno scoperto infatti che alcuni 38enni avevano il corpo di un 60enne.

Gli altri invece dimostravano di avere un corpo di 8 anni più giovane rispetto all’età reale.

Mentre altri tre non sono “invecchiati” per tutto il periodo dello studio.

Quelli che sembravano più vecchi dentro erano apparsi allo stesso modo così anche fuori.

La qualità del sonno migliora con gli anni

Pubblicato il 03 Mar 2012 alle 9:44am

Se qualcuno crede che con l’avanzare degli anni la qualità del sonno possa peggiorare, si sbaglia e di grosso. Infatti, secondo un recente studio, sarebbe proprio il contrario, con il passare degli anni il sonno migliorerebbe. (altro…)