luna

Superluna da record nella notte fra lunedì 14 e martedì 15 novembre. La stessa nel 2034

Pubblicato il 14 Nov 2016 alle 6:04am

Nella notte tra lunedì 14 e martedì 15 novembre al luna sarà piena più grande e luminosa degli ultimi 68 anni e non avrà eguali fino al 2034: un’occasione perfetta per spettacolari selfie in compagnia della nostra compagna celeste. (altro…)

Cinque pianeti allineati nel cielo di Gennaio, non accadeva dal 2005

Pubblicato il 21 Gen 2016 alle 11:20am

Uno spettacolo davvero dal punto di vista astrologico per il mese di gennaio e febbraio.

Cinque pianeti allineati uno accanto all’altro. Venere, Marte, Giove, Saturno e Mercurio si mostreranno in un fenomeno che non si verificava dal 2005.

Dagli ultimi giorni di gennaio fino a metà febbraio, alle prime luci del mattino, come segnala Media Inaf dell’Istituto nazionale di astrofisica, saranno visibili e disposti su una linea immaginaria che va da sud est verso ovest.

Un fenomeno per certi versi piuttosto usuale. E’ infatti possibile trovare Venere, Marte, Giove e Saturno allineati, soprattutto nelle prime ore del mattino, ma ciò che rende ancora più straordinario questo fenomeno è certamente la presenza di Mercurio, sebbene sia più basso sull’orizzonte, a sud est.

A seguire lo sguardo verso ovest, salendo leggermente più su si potranno vedere ad occhio nudo Venere, Saturno, Marte e più distante ancora, ma sempre più basso sull’orizzonte, Giove. Nel primo periodo Mercurio sarà il più basso sull’orizzonte e anche il più pallido, per poi risalire sempre più fino ad arrivare ai primi di febbraio a posizionarsi sotto Venere.

Inoltre dalla fine di gennaio la Luna potrà essere una vera e propria guida, un punto di riferimento per l’osservazione dei pianeti in allineamento: dagli ultimi giorni del mese, si sposterà infatti vicino ad ogni pianeta, permettendo con così una facile individuazione degli stessi.

Il 28 gennaio si accosterà a Giove, il 1 febbraio a Marte, il 4 febbraio a Saturno, per poi affiancarsi a Venere il 6 febbraio.

Il 7 febbraio sarà in piccola parte visibile sotto Mercurio. I cinque pianeti saranno di nuovo osservabili tutti insieme, ma di notte, il prossimo agosto.

Due asteroidi nel cielo di Natale, oltre alla cometa e alle stelle cadenti

Pubblicato il 20 Dic 2015 alle 5:55am

Non solo plenilunio, cometa e stelle cadenti, ma anche due asteroidi ci saranno nel cielo del prossimo Natale.

Il cielo invernale si prepara a regalare grandi spettacoli e emozioni prima e dopo le feste natalizie.

Proprio ieri è avvenuto il passaggio ravvicinato alle ore 13.10 (ora italiana), di un piccolo asteroide di 12-13 metri, chiamato 2015YB, passato a circa 77mila chilometri dalla Terra. Ovvero ad 1/5 della distanza media tra Terra e Luna.

Ma non è certamente l’unico. Proprio il 24 dicembre infatti, ne passeranno altri due, ma a distanze superiori: ”Il primo sarà l’asteroide 2015XX378, del diametro di 50 metri circa, che passerà a 2,6 milioni di chilometri dalla Terra alle 02.53 del mattino – spiega Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope – il secondo, alle 14.08 sarà invece l’asteroide 2003SD220, del diametro di 1,5 chilometri, ma che passerà ad una distanza di ben 10 chilometri dalla Terra. Dunque non c’è alcun tipo di pericolo per noi”.

E continuando nei giorni, il 22 dicembre si entrerà nel Solstizio d’inverno alle ore 5.48 del mattino, segnando così l’inizio della stagione invernale, mentre il 23 dicembre la Luna giocherà a nascondino con Aldebaran.

”E’ la stella più luminosa della costellazione del Toro – sottolinea Paolo Volpini, dell’Unione astrofili italiani (Uai) -. L’occultazione di Aldebaran da parte della Luna durerà un’ora, a partire dalle 19 circa, sarà ben visibile al grande pubblico senza bisogno di particolari strumenti”.

Infine, il 25 dicembre, giorno di Natale ci sarà la Luna piena, che metterà ‘in ombra’ la cometa Catalina, ”visibile nella seconda parte della notte – aggiunge Masi – che sarà possibile osservare meglio all’inizio del mese di gennaio, quando la Luna sarà meno ingombrante”.

In ultimo ma non di minore importanza, fino a fine mese si potrà osservare qualche stella cadente e chiudere l’anno in bellezza, esprimendo qualche desiderio per il nuovo anno.

Dando il benvenuto al nuovo, conclude Volpini, durante il quale ci sarà anche ”la congiunzione tra la Luna e Giove”.

Luna di sangue il prossimo 28 settembre, un’eclissi che durerà circa due ore

Pubblicato il 01 Set 2015 alle 6:29am

Una super luna ancora più suggestiva e meravigliosa ci attende la fine di settembre e di ottobre.

Il 28 settembre si troverà a soli 356,877 km dalla Terra, e per questo motivo apparirà ancora più grande del solito, per poi regalarci uno spettacolo ed un evento astronomico raro, un “Eclissi di Sangue” che durerà circa due ore.

A partire dalla tarda serata del 28 settembre, infatti, potremo ammirare una super luna ancora più luminosa del solito, con un picco di intensità che sarà raggiunto intorno alle ore 2 di notte (ora italiana).

Ma poco il satellite inizierà a sparire venendosi a trovare nel cono d’ombra della Terra, per poi assumere colori rossastri- ramati e alle 3 di notte e presentarsi prima con un’eclissi parziale, e poi totale, alle 4:11 la cui durata sarà di oltre un’ora, concludendosi alle 5:24. Ma il momento di massima oscurazione è previsto per le ore 4:47.

Poi di nuovo un’altra super luna ci attende il 28 ottobre.

La Luna danza attorno alla Terra, in un video la faccia ‘segreta’

Pubblicato il 07 Ago 2015 alle 7:28am

Dscovr, il satellite americano Deep Space Climate Observatory, ha catturato le bellissime immagini della Luna ad una distanza di oltre un milione e mezzo di chilometri dalla Terra. Mostrando una faccia ‘segreta’ mentre danza attorno al disco azzurro. (altro…)

Notte di San Lorenzo: poche stelle cadenti, c’è la super Luna, per vederle attendere il 12 agosto

Pubblicato il 09 Ago 2014 alle 12:44pm

La Luna di domani sera, rischierà di coprire con la sua luce la luminosità delle stelle cadenti della notte di San Lorenzo. (altro…)

Eclissi penombrale, la Terra ha oscurato il suo satellite la notte tra il 18 e il 19 ottobre

Pubblicato il 20 Ott 2013 alle 10:54am

L’eclissi penombrale di Luna, a cui abbiamo assistito tra il 18 e il 19 ottobre non è facile da vedere, eppure, è stato vista oltre che in Italia anche in America, Europa, Africa e Asia. (altro…)

Nasa lancia nello spazio una sonda per scoprire i segreti della Luna

Pubblicato il 07 Set 2013 alle 3:24pm

La Nasa alle 5.27 di questa mattina, ha lanciato nello spazio da Wallops Island, in Virginia, (dove nel dicembre del 1964 partì il primo San Marco, e l’Italia fu la terza nazione al mondo a mandare un orbita un satellite), una sonda senza equipaggio, ma con a bordo il nuovo esploratore robotico, allo scopo, di scoprire i raggi crepuscolari visualizzati intorno alla Luna e l’atmosfera del satellite naturale della Terra.

Tale missione denominata Ladee, acronimo del Lunar Atmosphere and Dust Environment Explorer, vuole dunque svelare alcuni misteri legati alla Luna. Anche, perché, quando la luce del Sole risplende su di essa, le radiazioni Uv rendono elettrico il terriccio non protetto facendo, salire verso l’alto i granelli di polvere lunare, che a loro volta incontrano i gas che sono già presenti. Ecco dunque, spiegato il perché dei raggi crepuscolari, che sono visti dagli astronauti.

Permalink  |  : , ,

L’asteroide 2003 DZ15 si avvicinerà questa notte alla Terra ma non dovrebbe colpirla

Pubblicato il 29 Lug 2013 alle 10:39am

Un’asteroide questa notte, passerà “vicino” alla Terra. E’ un corpo celeste noto come 2003 DZ15 che torna a passare vicino alla Terra dopo ben 10 anni dal suo ultimo passaggio. Il suo diametro è di 160 metri e, qualora dovesse colpire il nostro Pianeta, provocherebbe danni davvero immani. (altro…)

Arriva la superluna rosa, sabato e domenica occhi puntati al cielo

Pubblicato il 19 Giu 2013 alle 1:21pm

La notte tra sabato 22 e domenica 23 riserverà uno spettacolo unico, quello della SuperLuna Rosa. Il fenomeno del Perigeo, ossia della minima distanza del nostro satellite dalla Terra, permetterà a tutti gli appassionati di astrologia, e non di osservare ad occhio nudo una luna più grande del solito, con una maggiore luminosità e di un bellissimo colore che varierà nelle tonalità del rosa.

Combinazione questa, che si ripete circa una volta l’anno, e che per l’ultima volta è avvenuta tra il 5 ed 6 Maggio 2012. Ebbene, la distanza minima dalla Terra sarà raggiunta alle ore 7 del mattino, e corrisponderà a 356.991 chilometri. (altro…)