mantenersi in forma

Fitness al buio, aiuta ad ascoltare il proprio corpo

Pubblicato il 28 Ott 2019 alle 8:28am

“Si chiama fitness al buio, è un percorso funzionale che richiede un solo attrezzo: una mascherina – spiega Simone Morelli, istruttore di mobilità e attività sportive per disabili visivi, ideatore del metodo -. La si colloca sugli occhi, in penombra e ci concentra sui messaggi del corpo. Privati dalla vista che ci fornisce l’80% delle informazioni, attiviamo gli altri sensi: udito e tatto prima di tutto”.

La lezione “E’ strutturata in tre parti: Ambientamento, fase centrale con esercizi di allenamento funzionale inclusi flessioni, squat, lavoro a coppie, stretching conclusivo e condivisione dell’esperienza vissuta. Ci si può allenare da seduti, sdraiati, in piedi, in ginocchio. La musica a guidare la lezione. Molto spesso sono i partecipanti a suggerire la colonna sonora. Si parte da seduti per prendere confidenza con il contesto, si passa in quadrupedia e infine in stazione eretta. Non avendo la possibilità di guardarsi attorno, non si copiano i movimenti del vicino, ci si concentra tutto sul proprio corpo, sulle proprie emozioni, indicazioni del trainer. La lezione dura 60 minuti: soddisfacenti consumo calorico, impegno e concentrazione”.

Ma come affrontare il fitness al buio? “Per tappe, senza traumi. L’uso della mascherina avviene in modo graduale. Non è possibile calarsi all’improvviso nell’oscurità. Le prime lezioni sono di cinque minuti in cinque minuti con pause che durano circa 30 secondi fra una fase e l’altra. E’ necessario abituarsi un po’ alla volta: il buio va vissuto senza costrizioni. La vista ci dà informazioni importantissime che all’improvviso vengono a mancare: è necessario imparare a sostituirle. Dopo qualche lezione si possono aumentare i minuti e diminuire le pause. Nel giro di qualche settimana, si può affrontare la lezione completa”.

E’ bene provare anche a casa il fitness al buio? “Così si comincia a prendere confidenza con la mascherina in un ambiente conosciuto e protetto”.

1) Seduto a terra, schiena dritta, flettete le ginocchia e portatele al petto, prima la destra poi la sinistra. Ripetete i movimento almeno 10 volte per lato.

2) Provate in quadrupedia, mani sotto le spalle, ginocchia in linea con le anche. Portate in avanti il braccio destro teso per 10 volte, poi passate a quello sinistro. Attenzione, però, a non ruotare il bacino.

Mantenersi in forma andando in bici

Pubblicato il 17 Ott 2019 alle 6:30am

Secondo uno studio pubblicato su Physical activity and public health il miglior modo per tenersi in forma è fare lunghe passeggiate in bicicletta. (altro…)

Andare in bici migliora la vita sessuale delle donne

Pubblicato il 25 Mar 2018 alle 8:01am

Andare in bici fa’ bene alla vita sessuale delle donne, parola di esperti. Un’abitudine quella di andare in bici, sempre più diffusa, soprattutto tra le donne. Perché muoversi all’aria aperta fa bene alla mente, allo spirito e alla salute. E per questo scelgono la bici, o preferiscono andare in palestra prediligendo soprattutto in inverno, quando il tempo non lo permette, hydrobike, cyclette, spynning per mantenersi in forma.

Pedalare aiuta a dimagrire e a tonificare i muscoli delle gambe, dei glutei e dell’addome, punti critici anche per la cellulite, e quindi ritenzione idrica.

Ora invece secondo uno studio recente, condotto dall’Università della California , su di un gruppo di 3100 donne delle quali alcune andavano in bici sporadicamente mentre altre più spesso, si è scoperto che i benefici arrivano anche per l’attività sessuale delle donne.

Una scoperta molto importante che fa apparire più marginale il rischio di possibili infezioni che il sellino della bici può causare al tratto urinario femminile. Problema che col tempo potrebbe essere risolto da nuovi appoggi studiati appositamente per evitare questo fastidioso inconveniente.

Glutei sodi? Esercizi da fare a casa

Pubblicato il 20 Gen 2018 alle 8:26am

Avere glutei alti e sodi è il sogno di ogni donna, sopratutto in estate quando bikini e short mettono in risalto il lato b. Il segreto sta tutto nel tempismo: ecco alcuni esercizi per migliorarli!

1. Sollevamento del bacino Coricatevi a terra, braccia lungo il corpo, piegate le gambe lasciano la pianta del piede a contatto con il pavimento. Alzate il bacino verso l’alto in modo che il vostro corpo abbia una forma triangolare e lasciando le spalle attaccate a terra. Abbassate il bacino senza far toccare al sedere il pavimento e poi risollevate. Fate delle ripetizioni da 10 per 4 volte.

Tonificano le gambe ma anche i glutei: sono un esercizio che vi aiuta a bruciare la cellulite delle gambe, tonificando allo stesso tempo. Gli squat sono l’esercizio imprescindibile

2. Esecuzione esercizio allungamento a gambe divaricate con piegamento in avanti:

1. Mettetevi in posizione eretta e dritta 2. Divaricate le gambe, flettete in avanti il tronco portando le mani verso il pavimento (variante: afferrare le caviglie) abbassando la testa verso il pavimento 3. Allungate la parte posteriore delle gambe e il bacino verso l’alto 4. Mantenete la posizione da 20’’ a 30’’.

Per non sbagliare guardate il videotutorial

Successivamente eseguite il Sumo squat:

1. Assumete una posizione eretta, portate i piedi oltre la larghezza delle spalle e spingete le punta dei piedi in fuori ai lati. 2. Mantenete la schiena dritta, piegate le ginocchia e abbassate le coscia fino a portarle parallele al pavimento. 3. Raggiungete il punto più basso e risalite lentamente su con la schiena dritta e il bacino in posizione neutra. 4. Durante l’esecuzione tenete le ginocchia leggermente piegate.

Guardate il video dimostrativo

Come mantenersi in forma con il divano

Pubblicato il 22 Dic 2014 alle 11:21am

Per tutti coloro che amano la comodità della casa, e soprattutto il divano, c’è un modo molto efficace per mantenersi in forma senza spendere neppure un euro. (altro…)

Le donne più pigre degli uomini

Pubblicato il 23 Ott 2010 alle 8:38am

L’Istituto Superiore di Sanita’ è riuscito a formulare un rapporto sull’attività fisica svolta dagli italiani, denominato “Passi” (Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia). Ebbene, secondo i dati raccolti, emerge che nel nostro Paese le persone che non svolgono attività fisica sono notevolmente in aumento, appena il 33% degli italiani infatti, può essere considerato “attivo”. (altro…)

Sport: come scegliere il tapis roulant

Pubblicato il 17 Ott 2010 alle 8:33am

Il Tapis Roulant, chiamato anche treadmill o runner, o semplicemente tappeto per correre, è un attrezzo per l’allenamento sportivo che permette di correre e camminare in ogni momento della giornata, in casa o in palestra. (altro…)

Donne, bastano 5 minuti di bicicletta al giorno per tenere lontano il grasso superfluo

Pubblicato il 11 Set 2010 alle 10:25am

Le donne fanno più fatica a matenersi in forma. Vuoi per pigria, sedentarietà, gravidane, menopausa ecc. (altro…)