terra dei fuochi

Terra dei fuochi, dall’esercito ai droni, cosa prevede il protocollo

Pubblicato il 20 Nov 2018 alle 11:24am

E’ stato firmato ieri a Caserta il protocollo d’intesa sulla Terra dei fuochi, con cui il premier Conte e i vice Salvini e Di Maio mettono in campo un “piano d’azione contro i roghi tossici” per contrastare il fenomeno “delle discariche abusive e degli incendi dolosi”. “Terremo sotto controllo le aziende che producono scarti abusivi – promette Di Maio – e verificheremo che si proceda con le bonifiche”.

Salvini non ha partecipato alla conferenza stampa, ma hanno riferito fonti del Viminale, non esiste “nessuna polemica e nessun mistero. Il ministro non è intervenuto perché doveva far rientro a Roma per partecipare, come unico esponente del governo, a una cena al Quirinale”.

Luigi Di Maio ha inoltre sottolineato che “ogni giorno dovremo controllare che i presidi sensibili siano controllati, che si si stia avanzando con il piano delle bonifiche. Abbiamo scelto la strada più difficile, non quella degli slogan”. Il vicepremier ha poi aggiunto che il governo “controllerà e chiuderà, se serve, aziende abusive che poi hanno prodotto gli scarti di contraffazione che venivano bruciati o interrati”. Per il ministro del Lavoro la bonifica della Terra dei fuochi è “un lavoro più grosso di qualsiasi altra sfida del governo”.

Possibile anche un inasprimento delle pene per gli ecoreati: se necessario si farà “perché abbiamo le mani libere”, ha detto il Guardasigilli, Alfonso Bonafede, spostatosi con Di Maio e altri ministri a Caivano. Quanto alla legge esistente si sta facendo un tagliando per valutare “quanto sia efficace”. “Chi inquina è come il mafioso” e “deve pagare”, ha detto il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, annunciando il deposito di una nuova legge “Terra mia” a gennaio. Dalla Difesa arriveranno uomini a presidio dei siti di stoccaggio, ma anche droni e satelliti, ha precisato la ministra Elisabetta Trenta. E Barbara Lezzi, titolare del dicastero per il Sud, ha spiegato che il riciclo completo serve anche a spendere bene e meglio i soldi dei fondi strutturali Ue.

Previsti anche dei programmi di prevenzione con i medici di base.

E in tutto questo, invece di essere contento che qualcosa si stia realmente muovendo, dopo oltre 30 anni di promesse non mantenute per la Campania e la Terra dei fuochi, il presidente della regione Campania Vincenzo de Luca, in una conferenza stampa convocata a Caserta, e tenuta dopo la firma con Conte e i ministri del protocollo sulla Terra dei fuochi, ha dichiarato: “Da sette giorni stiamo assistendo ad una campagna propagandistica, mistificatoria e irresponsabile, che non ha fatto altro che arrecare un grave danno di immagine alla Campania e alla sua economia. Al contrario di quanto si va dicendo, oggi non c’è alcuna emergenza rifiuti, non siamo nel 2008”.

Terra dei fuochi: “Dati confortanti, ma cautela su attendibilità aggiornamento registro dei tumori”

Pubblicato il 25 Mag 2017 alle 6:21am

Il presidente della III Commissione speciale ‘Terra dei Fuochi, bonifiche, ecomafie’ del Consiglio regionale della Campania, Gianpiero Zinzi, commenta “I dati relativi alla situazione epidemiologica nei Comuni ricadenti nella ‘Terra dei Fuochi’, i quali, evidenziano un aspetto importante, ossia l’assenza di una stretta relazione tra alcune patologie e l’inquinamento”.

“Si tratta -continua Giampiero Zinzi – di un dato positivo per chi, come me ed i componenti della III Commissione speciale, ogni giorno lavorano per ristabilire la verità su un fenomeno che ha danneggiato pesantemente l’immagine della nostra regione. Tuttavia l’analisi non può confortarci del tutto, perché il numero di malati registratisi nella nostra zona qui è legato anche ad una incapacità della nostra organizzazione sanitaria regionale a curare tempestivamente una persona colpita da patologie tumorali. Auspico cautela per quanto attiene poi il registro tumori la cui presenza ed aggiornamento capillare deve essere una priorità per tutti”.

Rifiuti, 27 milioni di danni per omessa bonifica in Campania. Richiesta di risarcimento danni a Caldoro e Bassolino

Pubblicato il 29 Giu 2016 alle 10:46am

La Guardia di finanza ha notificato richieste di risarcimento danni per la mancata bonifica a discariche della Campania, che per tale inerzia costò all’Italia una multa della Corte di giustizia europea per 27 milioni di euro.

Nel mirino sindaci e funzionari della Regione. Tra i destinatari per per danno erariale anche Antonio Bassolino e Stefano Caldoro, i due ex governatori della Regione Campania.

L’inchiesta del sostituto procuratore della Corte dei conti, Donato Luciano, ritiene di aver individuato i diretti responsabili del riassetto delle discariche.

Circa 200 i siti di sversamento finiti nel mirino della commissione europea, dislocati in 18 regioni italiane: ben 48 si trovano in Campania.

Secondo la Guardia di Finanza e la Corte dei Conti i vertici degli enti competenti regionali campani non avrebbero adottato le misure necessarie malgrado la legge fosse stata esplicita sull’attribuzione delle competenze e benché i progetti di bonifica fossero stati ampiamente finanziati dalla Regione Campania nel giugno del 2013, attingendo dalle risorse del POR Campania 2007/2013.

Matteo Renzi : “Entro 3 anni nessuna ecoballa in Campania”

Pubblicato il 12 Giu 2016 alle 8:33am

Il premier Renzi si è recato ieri in Campania a Marcianise (Ce) con il governatore De Luca per accertarsi personalmente sul prosieguo dei lavori di rimozione delle ecoballe. (altro…)

De Luca: “Ecoballe via dalla Campania dal 30 maggio. Sanità, saranno creati 1600 posti letto”

Pubblicato il 23 Mag 2016 alle 7:00am

A partire da lunedì 30 maggio, partirà il primo carico di ecoballe di rifiuti al di fuori dalla Campania. Sarà una “giornata storica, l’inizio della bonifica di tutto il territorio campano. L’inizio della soluzione del problema della Terra dei Fuochi. E l’inizio di un’altra storia nella regione, fatta di risanamento ambientale, di bonifica dei siti inquinati, di avvio di un programma di gestione dei rifiuti centrato principalemnte sulla raccolta differenziata ed impianti di compostaggio”, ha sottolineato il presidente della regione Campania, Vincenzo DE Luca.

I trasferimenti successivi avverranno il 31 maggio, l’1, 6 e 7 giugno. Intervistato da Lira Tv, De Luca ha parlato prima dell’avvio di «una nuova storia per le politiche ambientali e di una conquista di immagine di dignità e rispetto della Campania”. “Tra una decina di giorni ci sarà un altro passo importante, firmeremo contratti con le aziende che hanno vinto le gare per i cinque depuratori dell’area Nord della Campania – ha anticipato DE Luca. Nell’arco di un anno e mezzo saranno pienamente funzionati per avere un mare splendido in tutte le aree campane”.

Infine, parlando del nuovo piano ospedaliero, De Luca ha detto: “recepisce le posizioni della Regione al 90%. Nessun ospedale sarà chiuso, a differenza di quanto prevede l’unico atto amministrativo in vigore, il decreto 49 approvato dal presidente della precedente giunta regionale e dal subcommissario alla Sanità che portava alla chiusura di una decina di ospedali ed alla chiusura in particolare di tutti quelli della città di Napoli in vista della apertura dell’Ospedale del mare”.

“Avevamo posto dei vincoli ai commissari alla Sanità, il primo dei quali era la non chiusura degli ospedali. Ora aumentiamo il numero di posti letto di 1600 unità, incrementiamo di molto i posti letto per la provincia di Caserta, che era la più penalizzata, ma anche per Napoli e Salerno. Si sono evitate duplicazioni e rispettati i parametri previsti dallo Stato. A me pare un ottimo lavoro di base. Poi ci sono alcuni piccoli aggiustamenti da fare per errori materiali ma è di straordinaria importanza aver messo a punto un piano ospedaliero estremamente dignitoso e ragionevole. Vogliamo eliminare le liste d’attesa lunghissime, la mobilità passiva con 300 milioni di euro che regaliamo a Regioni del Nord per il trasferimento dei nostri malati, sviluppare reti emergenza e urgenza, e sviluppare seriamente per la prima volta la medicina territoriale. Cominceremo da subito incontri con medici di base, per non congestionare pronti soccorso, nell’ottica della tutela della salute e del risparmio”.

Oltre 50mila al concerto benefico di D’Alessio a Caserta, in differita il 27 settembre su La7

Pubblicato il 07 Set 2015 alle 11:12am

Oltre 50mila persone erano presenti ieri sera, al concerto che Gigi D’Alessio ha tenuto a Caserta. (altro…)

Gigi D’Alessio, stasera il concerto gratuito a Caserta con tanti ospiti, per raccogliere fondi per due ospedali campani

Pubblicato il 06 Set 2015 alle 11:40am

Cresce l’attesa per il concerto gratuito benefico che Gigi D’Alessio terrà questa sera, domenica 6 settembre 2015 alla Reggia di Caserta.

Un grande show che il cantante partenopeo ha deciso di regalare alla sua amata terra, per raccogliere fondi grazie agli sponsor, Uliveto e Rocchetta, e acquistare un’autoambulanza neonatale e ristrutturare il Pronto Soccorso pediatrico dell’Ospedale Santobono-Pausilipon di Napoli, e attrezzature per l’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta e lanciare un messaggio, forte e chiaro, dalla ‘Terra dei fuochi’.

Un evento che è solo l’inizio di una serie di iniziative benefiche promosse da D’Alessio e le acque della salute.

Secondo quanto annunciato dal cantautore partenopeo attraverso la sua pagina Facebook per questo grande live, ci saranno anche molti amici con lui sul palco: Anna Tatangelo, Rosario Miraggio, Gigi Finizio, Sal Da Vinci, Valentina Stella, Clementino, e da Made in Sud i comici: Arteteca, Mariano Bruno, Francesco Cicchella.

Attesi per stasera circa 50mila fan. Ma quelli che non potranno esserci già si chiedono se il concerto sarà trasmesso anche in diretta tv: ebbene sì. Lo show di D’Alessio non andrà in onda in diretta ma sarà ripreso dalle telecamere di La7 e verrà trasmesso in differita domenica 27 settembre 2015 a partire dalle ore 21.10.

Gigi D’Alessio, concerto gratuito Reggia di Caserta 6 settembre, con Uliveto e Rocchetta acquisto ambulanza neonatale e ristrutturazione pronto soccorso pediatrico

Pubblicato il 26 Ago 2015 alle 7:26pm

Gigi D’Alessio sarà il prossimo 6 settembre alla Reggia di Caserta per un concerto gratuito per donare un’ambulanza neonatale all’Ospedale S.Anna e S.Sebastiano e la ristrutturazione del pronto soccorso pediatrico dell’Ospedale Santobono Pausilipon di Napoli, grazie anche al contributo delle acque della salute Uliveto e Rocchetta.

L’artista partenopeo, la cui adesione al progetto è completamente gratuita, annuncia anche che dal 1 settembre al 30 novembre, per ogni confezione (da 6 bottiglie da 1,5 lt.) di acqua venduta Uliveto e Rocchetta devolveranno 0,30€ agli ospedali Santobono di Napoli e S. Anna – S. Sebastiano di Caserta, due strutture di eccellenza nella Sanità Campana e di tutto il Sud e che si pongono come fine primario quello della prevenzione e cura delle malattie in età pediatrica.

Una raccolta fondi che potrà essere seguita anche sul sito www.spegniamoifuochi.it, e sulle pagine facebook/acquauliveto e facebook/acquarocchetta e con #spegniamoifuochi su twitter e instagram.

Dall’incontro di Gigi D’Alessio con Acque Uliveto e Rocchetta, è nato un’importante progetto benefico con più iniziative, atte a focalizzare l’attenzione sul tema ambientale riguardante l’Italia e la Campania e aiutare i reparti di malattie infantili e neonatologia dell’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta e dell’Ospedale Santobono di Napoli.

Gigi D’Alessio annuncia il Malaterra Tour 2015, un tour mondiale in collaborazione con #CampaniaSicura

Pubblicato il 01 Lug 2015 alle 1:49pm

Partirà in autunno il Malaterra Tour di Gigi D’Alessio, tour mondiale che fa parte del progetto chiamato appunto ‘Malaterra‘, ideato e progettato con #CampaniaSicura.

Un tour il cui debutto avverrà a Lugano il 14 ottobre prossimo e toccherà alcune delle più prestigiose città europee: Marsiglia, Londra, Zurigo, Francoforte; Monaco, Parigi, Bruxelles, Colonia.

Una serie di concerti che vedranno D’Alessio protagonista di uno show evento dove tradizione e innovazione si fonderanno insieme per dar vita a qualcosa di straordinario.

Uno show ricco di emozioni e sorprese incentrato anche sul sociale. Con una scaletta che comprenderà alcuni dei classici napoletani, canzoni note in tutto il mondo, parte anche del prossimo progetto discografico che prevede 30 tracce in lingua napoletana, metà delle quali firmate proprio da Gigi D’Alessio.

Nel corso dei concerti anche uno spazio dedicato al demarketing dei prodotti agroalimentari campani e all’impegno necessario a combattere la realtà della “Terra dei fuochi”.

Ad ogni tappa, Gigi D’Alessio presenterà il docufilm “Malaterra”, in cui l’artista si farà promotore delle eccellenze campane attraverso un vero e proprio reportage della sua terra d’origine.

Il Malaterra Tour di Gigi D’Alessio verrà anticipato anche dal concerto che il cantautore terrà alla Reggia di Caserta, il prossimo 6 settembre, che si focalizzerà ulteriormente su tale delicata tematica.

Oltre 20 anni di carriera, 18 album di inediti, quasi 20 milioni di dischi venduti, 1 disco di diamante, oltre 100 dischi di platino vinti, oltre 1 anno di presenza nella top ten dei più venduti, numerosi premi ricevuti tra cui la NIAF (National Italian American Foundation), 7 tournée internazionali in Europa, Stati Uniti, Canada e Australia e numerosi show straordinari, partendo dal primo concerto nel 1995 al Palapartenope, passando per l’Olimpya di Parigi, fino ad arrivare al Radio City Music Hall di New York.

Una storia e un percorso artistico che hanno portato D’Alessio a collaborare con alcuni dei più grandi musicisti e interpreti del mondo musicale e che lo hanno visto nel 2014 conquistare la vetta della World Billboard Music Chart con il suo ultimo album.

Dopo la parte Europea il tour raggiungerà anche gli Usa nel 2016, e continuando Canada, Sud America, Brasile, Australia, Cina e Giappone.

Le prime tappe del tour e l’inizio delle prevendite:

Mercoledi 14 ottobre – LUGANO – Palazzo dei Congressi www.ticketcorner.ch *presto in vendita

Venerdi 16 ottobre – MARSIGLIA – Spazio Silo http://www.livenation.fr/event/700735/gigi-d-alessio-tickets in vendita dal 24/06 http://www.ticketmaster.fr/fr/manifestation/gigi-d-alessio billet/idmanif/346841/idtier/482763

Lunedi 19 ottobre – LONDRA – Shepherds Bush Empire http://www.livenation.co.uk/artist/gigi-d-alessio-tickets in vendita dal 26/06

Giovedi 22 ottobre – ZURIGO – Volkaus www.ticketcorner.ch *presto in vendita

Sabato 24 ottobre – FRANCOFORTE – Teatro Capitol www.eventim.de in vendita dal 3/07

Lunedi 26 ottobre – MONACO – Spazio Kessel Haus www.eventim.de in vendita dal 3/07

Mercoledi 28 ottobre – PARIGI – Teatro La Cigale http://www.livenation.fr/event/700735/gigi-d-alessio-tickets in vendita dal 24/06 http://www.ticketmaster.fr/fr/manifestation/gigi-d-alessio billet/idmanif/346857/idtier/4827637

Venerdi 30 ottobre – BRUXELLES – Cirque Royale http://us9.campaign-archive1.com/?u=6b4f8473946305a3a0ba89e6d&id=e9a006826b&e=f299b95289 http://us9.campaignarchive2.com/?u=6b4f8473946305a3a0ba89e6d&id=d58cd983ee&e=f299b95289 in vendita dal 29/06

Lunedi 2 novembre – COLONIA – Spazio E Werk www.eventim.de in vendita dal 3/07

Mercoledì 4 novembre – AMNEVILLE – Galaxie http://www.livenation.fr/event/700735/gigi-d-alessio-tickets in vendita dal 26/06

Venerdì 6 novembre – MOSCA – Arts Academic Theatre *presto in vendita

Domenica 8 novembre – BRATISLAVA – Istropolis *presto in vendita

Martedì 10 novembre – CHARLEROI– Palais des beaux arts http://us9.campaign-archive1.com/?u=6b4f8473946305a3a0ba89e6d&id=e9a006826b&e=f299b95289 http://us9.campaign-archive2.com/?u=6b4f8473946305a3a0ba89e6d&id=d58cd983ee&e=f299b95289 in vendita dal 29/06

Giovedì 12 novembre – VIENNA – Museum Quartier http://www.oeticket.com/de/tickets/gigi-dalessio-wien-museumsquartier-halle-e-401650/event.html in vendita dall’ 1/07

Taormina Film Fest: è di Gigi D’Alessio la colonna sonora del docufilm ‘Malaterra’, i cui proventi andranno alle vittime della Terra dei fuochi

Pubblicato il 16 Giu 2015 alle 1:04pm

Gigi D’Alessio, in conferenza stampa, circa un mese e mezzo fa, annunciava un importante progetto legato alla Terra dei fuochi. (altro…)